Pagella: Dore – Tobbiana

Pubblicato il 20 giugno 2012 by Nicola

Dore

 

Franchi, voto 6.5 : dopo l’incertezza in occasione del primo goal  si mostra subito attento respingendo gli insidiosi tiri di Vannucci e compagni.

Meoni Lorenzo, voto 6 :  senza infamia e senza lode la sua partita. Si fa notare per qualche buon intervento difensivo.

Cirri, voto 6.5 : il veterano dei rioni dà l’ennesima conferma di essere un giocatore tosto e caparbio, prende sin da subito le redini della difesa impartendo ordini precisi e accurati.

Meoni Andrea, voto 5,5 : il brutto errore nel primo tempo condiziona l’intera gara del giovanissimo di casa Dore.

Stobbia, voto 6.5 : generosa  la sua prestazione. Si fa trovare pronto e attento in molteplici occasioni, offrendo una buona spinta nel reparto offensivo.

Porcu , voto 7 : poche parole da spendere all’ottima prestazione del giocatore. E’ il vero metronomo di questo Dore, meticoloso a centrocampo e decisivo sulla tre quarti. Segna un bel goal con un tiro la cui traiettoria inganna Colligiani.

Cherubini, voto 6.5 : garantisce sempre un’ energica performance , si getta su tutti i palloni con una grinta invidiabile. L’unico neo l’imprecisione.

Battistini,  voto 6 : ripaga solo in parte la fiducia di mister Paesano, nel primo tempo si mette in luce mentre il secondo lo gioca in sordina, causa stanchezza.

Bettarelli, voto 6 : all’esordio nella categoria senior delude un po’ le aspettative sprecando un’ occasione da rete e rimanendo impantanato negli schemi della squadra.

Nesi, voto 6 : il collega di Brio si rende pericoloso nella prima frazione vedendosi annullare un goal ma sparisce nel secondo tempo e viene sostituito.

Brio, voto 7.5 : E’ indubbiamente il migliore in campo, il primo goal è un capolavoro assoluto. Tiene in stallo l’intera retroguardia tobbianese procurandosi essenziali falli per far respirare la squadra.

Arrigucci, voto 6.5 : subentra a uno stanco Bettarelli, è un vero e proprio macinino corre alla velocità della luce lungo la fascia e propone deliziosi palloni ai compagni.

Baldi, voto S.V. 

 All. Paesano, voto 7 : mette in campo un’ ottima squadra, se pur decimata dalle tante assenze. Riesce a impartire dinamismo e concretezza al gruppo che lo ripaga con un’ egregia partita.

 

Tobbiana

 

Colligiani, voto 5 : da dimenticare la sua prestazione. L’errore sulla punizione di Porcu fotografa la sua gara incerta.

Mazzanti, voto 6 : soffre le penetrazioni degli avversari, ma tutto sommato se la cava senza troppi affanni.

Cusumano, voto 6.5 : tra i migliori della formazione bianco-blu, come tutti gli anni garantisce una efficace prestazione.

Fedi, voto 6 : partita sufficiente anche se  la difesa traballa un p0′ troppo quando è il Dore ad accelerare.

Bonelli, voto 6 : non riesce a mettere a disposizione della squadra tutta la sua classe e le sue geometrie ma fa il suo dovere.

Nesi, voto 5.5 : si vede poco e nel complesso non lascia il segno.

Bucci, voto 7 : è il migliore in campo dalla parte di Tobbiana, non si arrende mai. Dà una mano anche al reparto difensivo e offre un ottima spinta offensiva penetrando tra le maglie bianco-rosse.

Dabizzi, voto 5.5 : prova quasi del tutto incolore, lo salva la voglia di fare e la determinazione.

Lo Faro, voto 6 : deludente la prestazione di colui che sulla carta doveva essere uno tra i migliori. Sembra ispirato ma non c’è quando deve riprendere in mano la squadra.

Vannucci, voto 6.5 : è mancato solo il goal alla sua bella prestazione. Si fa vedere  per le sue eccellenti doti da tiratore.

Costa, voto 6.5 : segna il goal del vantaggio, fa tanto movimento e si sacrifica per la squadra. E’ una  punta di qualità e si batte sui miseri palloni che gli provengono dal centrocampo.

Fontanelli, voto 5.5 : poco pericoloso come il compagno di reparto Matera.

Matera, voto 5.5 : chiamato in causa nel finale non sempre riesce a rendersi utile.

Rossi, voto S.V.

All. Nesi, voto 5.5 : prima del vantaggio bianco-blu la squadra regge bene i colpi avversari. In seguito, dopo il pareggio del Dore, il mister non riesce a cambiare il copione della partita ed è costretto a guardare inerme la propria squadra che piano piano si arena.

 

Nicola Andreini

CRONACA E COMMENTO DELLA GARA

Comments are closed.

Advertise Here
Advertise Here

ADS