Per categoria | Cronaca, Primo Piano

Cresce l’assistenza sanitaria a Montale: nasce “MedicInsieme”

Pubblicato il 18 ottobre 2012 by marco

Grazie ad un’ammirevole iniziativa i servizi sanitari nel Comune di Montale hanno fatto un bel passo in avanti: infatti con l’ingresso dei medici di Medicina Generale all’interno del Presidio territoriale della AUSL3, le cure alla popolazione potranno essere più integrate, appropriate e, auspicano gli operatori, anche migliori. Questo importante progetto ha potuto realizzarsi grazie alla collaborazione del dottor Domenico Cerullo, responsabile di attività sanitarie di comunità, della dottoressa Roberta Salvadori, medico di comunità, e del dottor Carmelo Cocivera responsabile della ADO (area omogenea distrettuale). Invece, i dottori Manuela Ballotti, Saffi Giustini, Maria Paola Mandelli (coordinatore), Simona Marcucci, Guglielmo Sforzi e Fortunato Staropoli, ovvero il gruppo dei sei medici di Medicina Generale, già operante nel Comune di Montale, ha dato vita all’Associazione “MedicInsieme”:  di fatto i sei medici sono già operativi, da alcune settimane, all’interno della struttura di via IV Novembre al civico 7 al primo piano dove al posto di locali parzialmente inutilizzati sono nati ben cinque ambulatori attrezzati, una sala d’aspetto e tre bagni. Senza ombra di dubbio questo progetto porterà notevoli vantaggi per il cittadino, infatti grazie all’aggregazione, nella stessa struttura, della quasi totalità dei Medici di Medicina Generale, ci si potrà rivolgere con un solo accesso agli ambulatori e trovare, a rotazione, un medico sempre disponibile per circa dieci ore al giorno. Inoltre recandosi al piano terra, saranno disponibili altri servizi e figure sanitarie che risolveranno così gran parte dei problemi senza la necessità di spostamenti in altre sedi: in sostanza si potranno fare gli esami del sangue, prendere gli appuntamenti al Cup, eseguire le visite specialistiche, farsi fare le medicazioni,  richiedere le visite domiciliari, od ancora realizzare col gruppo dei medici di Medicina Generale il percorso assistenziale dopo la dimissione dall’ospedale. La nuova organizzazione (già attuata in altri Comuni della Provincia di Pistoia) dovrebbe evitare, in questo modo, ricoveri impropri ed in molti casi il ricorso ai pronto soccorsi da parte dei pazienti.E’ inoltre prevista l’implementazione degli ambulatori con strumenti ed apparecchiature per effettuare esami di primo livello con ricadute positive anche sulle liste d’attesa. Anche per i medici ci saranno risvolti positivi: in equipè potranno infatti mettere concretamente in comune risorse ed esperienze realizzando significative sinergie per quanto riguarda la qualità dell’assistenza.

Comments are closed.

Advertise Here
Advertise Here

ADS