Per categoria | Primo Piano, Rioni 2013, Sport

Fognano in festa! Il Torneo dei Rioni è giallo-blu: battuto per 2-0 il Dore

Pubblicato il 31 luglio 2013 by marco

Cuore, grinta e gioco di squadra: sono questi gli ingredienti che hanno permesso al Fognano di conquistare il 28esimo Torneo dei Rioni e di poter così cucire la quarta stella sopra il proprio stemma. Mister Franchi ed i suoi ragazzi, pur avendo contro la maggior parte dei pronostici, sono riusciti a battere il Dore, che arrivava in finale per la decima volta consecutiva dopo aver sconfitto in semifinale la Bigattiera passando dai playoff. Il cammino dei giallo-blu è stato rocambolesco: arrivati alla penultima partita con soli 2 punti guadagnati, riescono a rilanciarsi in classifica grazie alla vittoria a tavolino maturata nell’accesissimo derby contro il Tobbiana, vincono l’ultimo match a discapito della Stazione e così conquistano il secondo posto in classifica. Poi, in semifinale, è ancora il derby coi bianco-blu a sorridere ai fognanesi, che così arrivano a giocarsi la finalissima col Dore. Questo stesso percorso è il simbolo della maturazione giallo-blu, infatti, partiti tra mille difficoltà e incerti sul passaggio del turno, col passare del tempo sono riusciti a tirare fuori il carattere necessario a disputare le due partite più importanti del torneo nella maniera più giusta possibile. Dall’altra parte, i ragazzi di mister Paesano, dopo aver alzato ben 4 trofei consecutivamente, tornano a classificarsi per secondi come nel 2008, quando a vincere fu proprio il Fognano. Anche per i bianco-rossi il girone è stato altalenante, in quanto l’unica vittoria sul campo è quella contro l’Ugna; dopo si registrano “gioie e dolori” ai rigori e la battuta d’arresto contro la Smilea.  Ai playoff e in semifinale, decisive la vittoria in rimonta contro gli smileotti e quella ai calci di rigore contro la Bigattiera: in questi due match, di fronte ad ostici avversari, era tornato a galla il cinismo della squadra vincente, capace di subire gol ma di rispondere presente anche quando tutto sembra già deciso. Infine, la sconfitta per 2-0 nella finale, di cui parleremo nei prossimi paragrafi. I due allenatori presentano in campo le formazioni tipo: per il Fognano nessuna novità, mentre Paesano inserisce dal primo minuto Battistini al posto dell’infortunato Cherubini Lorenzo. I primi minuti di gioco sono interessati da un’iniziale predominio bianco-rosso: al secondo giro d’orologio Battistini ci prova dalla distanza ma il suo tiro finisce di poco a lato. Anche se le due squadre a centrocampo si neutralizzano, il Dore gioca meglio: le sue azioni sono più fluide e la velocità dei propri attaccanti impensierisce la difesa avversaria, ma Pagliai non è mai chiamato in causa. Al 30esimo minuto una manovra insistita del trio d’attacco doriano mette in difficoltà la retroguardia del Fognano. Sulla ripartenza giallo-blu, Ciofi manda in profondità Milazzo: il centravanti si sarebbe potuto trovare tutto solo davanti al portiere, ma il suo controllo è imperfetto e così Franchi, in uscita, blocca la palla. I ritmi sono elevati e per i minuti restanti regna l’equilibrio: il match non è spettacolare, ma corretto, infatti nonostante le formazioni combattano tenacemente sulla linea di centrocampo, l’arbitro mette mano al taccuino solo per falli tattici. Al 37esimo Giardi sostituisce un acciaccato Ferretti con Torracchi, e dopo 1 minuto di recupero il duplice fischio del direttore di gara manda le squadre negli spogliatoi. La seconda frazione inizia in modo sorprendente ed è proprio ora che si decide irrimediabilmente la partita. Al 47esimo minuto l’arbitro assegna un calcio di punizione di seconda al Fognano: Andrea Nanni attende, fissando la porta, che i compagni di squadra gli tocchino la palla per concludere verso lo specchio. Il suo tiro è una vera e propria cannonata che si insacca sotto l’incrocio del pali, Franchi non ci può fare nulla e così tutti i sostenitori giallo-blu scoppiano in festa. E’ un colpo a freddo quello subito dal Dore, Paesano dà indicazioni ai propri giocatori alla ricerca del pareggio, ma i bianco-rossi non hanno nemmeno il tempo per provare a reagire: dopo due minuti, al 50esimo, Ciofi infila la difesa avversaria, e atterrato in area da Cirri si guadagna il calcio di rigore. E’ lo stesso bomber giallo-blu a presentarsi dagli 11 metri, confermandosi infallibile ai tiri dal dischetto: portiere da una parte e pallone dall’altra. E’ 2-0. Il Dore corre ai ripari aumentando il proprio peso offensivo, dentro Bettarelli al posto di Cirri. I bianco-rossi si riversano in avanti nel tentativo di accorciare le distanze, mentre il Fognano ora deve mantenere alta la guardia e la concentrazione per l’ultima mezzora di gioco. Bettarelli, Accardo, Luzzu e Porcu spingono, ma la squadra soffre le ripartenze avversarie: al 57esimo Milazzo impegna Franchi dopo essere scattato sul filo del fuorigioco. Al 67esimo circa, il Dore torna a tirare verso la porta avversaria con una punizione di Luzzu che si spegne sul fondo per un soffio. Intorno al 70esimo minuto il Fognano va vicino al 3-0 per due volte, prima Lombardi trova il portiere reattivo sul primo palo, poi Milazzo ci prova da fuori, ma la conclusione è sprecisa. Nonostante il pressing doriano, i ragazzi di mister Franchi sono molto pericolosi in contropiede. Al 76esimo è ancora il capocannoniere del Torneo a impegnare Pagliai, con un tiro forte ma non angolato dal limite dell’area. E’ un momento molto positivo per il Dore, ma il gol non arriva: dopo un minuto, su un calcio di punizione, Maccari è tutto solo sul secondo palo ma il suo colpo di testa è alto. Il match va verso la conclusione, i giocatori bianco-rossi non riescono ad essere incisivi e così, sicuro ormai della vittoria, il Fognano compie due sostituzioni per far avanzare il cronometro e concedere la standing ovation dei tifosi verso Milazzo e Lombardi. E’ l’83esimo quando l’arbitro fischia la fine: sugli spalti esplode la gioia dei fognanesi, e tra l’ovazione del pubblico i giocatori alzano il trofeo consegnato dal sindaco David Scatragli. Per il Fognano, dopo 2003, 2007 e 2008, si tratta della quarta vittoria del Torneo dei Rioni, confermandosi così, ormai da una decina di anni, la squadra da battere.

TABELLINO

FOGNANO: Pagliai 6.5, Ferrari 6, Ferri Marco 6, Ferretti 6 (37′ Torracchi 6), Carlesi 6.5, Nanni Andrea 7, De Leonardo 6.5, Nanni Mirco 7.5, Lombardi 6 (80′ Milazzo Gianluca sv), Milazzo Luigi 6 (83′ Tucci sv), Ciofi Filippo 7.5.

All.Giardi Federico

In panchina: Brunetti, Morra, Latronico, Ferrati, Ciofi Francesco

DORE: Franchi 6, Meoni Lorenzo 5.5, Cirri 5.5 (52′ Bettarelli 5.5), Maccari 6, Martelli 6.5, Cherubini Giulio 6, Gentili 6, Battistini 6, Porcu 5.5, Luzzu 6, Accardo 6.

All.Paesano Sandro

In panchina: Arrigucci, Meoni Andrea, Baldi, Nesi, Bruni, Cipriani, Fiaschi, Grazzini

Arbitro Bonvissuto di Prato

MARCATORI: Nanni Andrea (47′), Ciofi Filippo (50′) (Fognano)

Comments are closed.

Advertise Here
Advertise Here

ADS