Archivio | Rioni 2014

Il Tobbiana fa suo il derby e vola in semifinale

Pubblicato il 15 luglio 2015 by Nicola

È stata una partita tesa, tirata e combattuta fino all’ultimo respiro, come ci potevamo aspettare da uno dei “derby” più sentiti dei Rioni, e alla fine a festeggiare sono i biancoblu del Tobbiana che con questa vittoria raggiungono il Dore in semifinale, confermandosi ancora una volta la mina vagante del Torneo. Dall’altra parte i vincitori dello scorso anno escono dalla competizione ai playoff, nonostante fossero considerati anche quest’anno una delle squadre favorite per raggiungere la finale.
Ai giocatori di mister Nesi bastava anche il pareggio, al termine dei supplementari, in virtù della migliore posizione in classifica ottenuta grazie al sorteggio, ma nonostante questo entrambe le formazioni si sono affrontate a viso aperto senza aspettare gli avversari.
Il primo tempo è avaro di conclusioni verso la porta, infatti nonostante gli spazi concessi dalle difese nelle corsie laterali siano abbondanti, a mancare è la finalizzazione delle azioni offensive: gli attaccanti ricevono pochi palloni.
Nella seconda frazione i ritmi, a differenza della consuetudine, si alzano. Da una parte il Fognano, obbligato a vincere, cerca il gol prima con un contropiede firmato Ciofi e successivamente con una punizione di Nanni, dall’altra parte il Tobbiana non sta a guardare e Costa di testa fa il pelo alla traversa al 52esimo. I gialloblu tentano in tutti i modi di infilare gli avversari, sfruttando la velocità di Ciofi e Torracchi, ma i ragazzi di mister Nesi sono compatti e in contropiede sempre pericolosi.
Al 70esimo il Tobbiana va in gol con un colpo di testa di Betti, ma l’arbitro annulla la rete per un fallo in attacco in area. L’ultima azione si registra all’80esimo con il Fognano vicinissimo al gol qualificazione, quando Ciofi si libera della marcatura e dal limite dell’area conclude verso la porta: Cusumano in tuffo salva il risultato.
In virtù dello 0-0 la partita procede con i supplementari.
Si prospettano 20 minuti di fuoco e così accade, ma ai biancoblu bastano 3 minuti per mettere un’ipoteca sulla semifinale, infatti è Leonardo Costa a firmare l’1-0, mettendo la palla in rete di tap in dopo il palo colpito dal fratello. Nonostante la rimonta sia davvero difficile il Fognano ci prova in tutti i modi, sbilanciandosi in avanti in cerca di un gol che avrebbe potuto riaprire la partita. Proprio a causa di questo, un contropiede del Tobbiana porta all’espulsione di Torracchi per un contestato fallo da ultimo uomo che manda su tutte le furie i fognanesi. Gli ultimi minuti sono molto tesi e l’arbitro estrae il cartellino rosso una seconda volta, stavolta ai danni di Ravagli, appena entrato.
Nonostante il pressing in 9 uomini è veramente dura e così al triplice fischio finale il risultato non è cambiato: l’1-0 manda in semifinale i biancoblu, che finalmente possono festeggiare insieme ai propri sostenitori.

Tobbiana: Cusumano A. 6.5, Bucci 6.5, Fontanelli 6, Costa L. 7, Mazzanti 6( 9’st Vannucci L. ), Vannucci 6.5, Cusumano S. 6 , Lo Faro 6, Betti 6 ( 33′ Nesi F.), Nesi 6, Costa 6.5(9′ st Rossi )D. All. Nesi

Fognano : Pagliai 5.5, Ferrari 6.5, Nanni 5.5, Maltinti 5.5( 1′ Torracchi ), Milazzo 6.5( 8′ ts Ravagli ), Nanni M. 6, De Leonardo 6.5, Morra 5, Torracchi 6.5, Ciofi 6, Benvenuti 5.5( 15’st Pinto )all. Franchi

Arbitro: Scartabelli

Cronaca

12′ le squadre si affrontano a viso aperto ma nessuna delle due è capace di imporre il proprio gioco

29′ Fognano attacca ma non è mai pericoloso

30′ contropiede Tobbiano che si spenge con un tiro tra le braccia del portiere

Fine primo tempo

5′ sontuosa uscita di Cusumano che vanifica un contropiede firmato Ciofi

8′ punizione pericolosa di Nanni che trova ancora una volta un attento Cusumano

12′ Costa di testa fa il pelo alla traversa

30′ gol annullato alla formazione bianco-blu per fallo in attacco

40′ ennesima prodezza di Cusumano che in tuffo sventa un insidioso tiro di Ciofi

Fine tempi regolamentari

Inizio primo tempo supplementare

3′ GOL TOBBIANA ! Costa L. Di tap in insacca a porta vuota

10′ Fognano in 9 per duplice espulsione

Secondo tempo supplementare

5′ Fognano spinge senza creare pericoli

Fine partita
INTERVISTA AD ALESSIO CUSUMANO
image

Commenti (1)

Il Fognano è di nuovo campione! Vittoria per 3-0 contro l’Ugna e quinto trofeo in bacheca per loro

Pubblicato il 30 luglio 2014 by marco

La 29esima edizione del Torneo dei Rioni di Montale è giunta al termine, ed a festeggiare per la seconda volta consecutiva dopo lo scorso anno è il Fognano ed i fognanesi tutti: il paese in festa, prima e dopo la cena della squadra, si è riversato nelle strade cittadine col classico corteo di clacson e trombette, spinti dalla gioia propria di chi ha portato a casa il quinto trofeo della propria Storia.
In questa finale i ragazzi di mister Franchi hanno saputo cambiare volto, infatti dopo un primo tempo poco convincente, nella seconda frazione sono stati protagonisti di una grande prova di forza che, calci piazzati a parte, è riuscita a mettere in seria difficoltà la migliore difesa del Torneo.
festa FognanoIl cammino dei gialloblu è stato lungo (sono dovuti passare dai playoff), ma fin dall’inizio la squadra colpiva per due aspetti fondamentali per la manifestazione rionale: un grande spirito di gruppo e un’importante lunghezza della panchina, che garantiva sempre cambi di qualità. Per questi motivi il Fognano dava l’impressione di poter dire la sua anche quest’anno.
Stesse cose possono essere riferite all’Ugna, che era riuscita a presentarsi direttamente in semifinale dopo una brillante e solida prima fase, avendo maturato la prima posizione del “girone”. La delusione, per i biancoverdi, è molta, soprattutto perché in quattro anni per ben tre volte ciò che gli è mancato è stato l’ultimo passo per la vittoria finale. Passiamo alla partita.
Come da copione e come in ogni finale che si rispetti, la tensione è alle stelle: si lotta su ogni pallone e gli scontri non mancano, ma la partita non diventa mai cattiva. L’Ugna è più veloce e intraprendente degli avversari, arriva prima in ogni contrasto ed è attiva nelle ripartenze. Le prime due occasioni da gol si registrano nella mezz’ora ed entrambe sono di marca ugnotta: all’ottavo Signorini è pericoloso con un colpo di testa dopo la sponda di Caioni, mentre al trentesimo ci prova Lunghi dalla distanza con un tiro potente di poco alto. Il Fognano, seppur tenga bene il campo, è prevedibile nella manovra: il giocatore più cercato è Ciofi, che cerca di impensierire la sicura retroguardia biancoverde giocando largo. L’unica conclusione gialloblu si registra a 5 minuti dalla fine quando Nanni, di testa da posizione defilata, non centra lo specchio della porta. Nell’intervallo gli allenatori hanno la possibilità di dare le giuste indicazioni ai propri giocatori, e così la seconda frazione parte subito forte. Al primo minuto l’Ugna ha una nitidissima occasione per segnare: uno spiovente sul secondo palo trova ben appostato Simone Nesi, che però di testa non riesce ad impattare il pallone con forza sufficiente: Pagliai è attento e devia a lato. feata in tribuna dopo il gol del 2 a 0Il Fognano, per aver rischiato seriamente di subire il gol, si scuote e così si riversa in avanti. All’ottavo minuto del secondo tempo si ha l’episodio che determina le sorti della partita: i giocatori gialloblu si guadagnano un calcio di punizione al limite dell’area, e sul punto di battuta si presentano Andrea Nanni, Ciofi e Ferri. Alla fine parte quest’ultimo, che con un bel mancino riesce a superare la barriera insaccando la palla in rete. È 1-0. Il gol è inaspettato, così mister Torracchi inserisce subito forze fresche in campo alla ricerca del pareggio. Dopo dieci minuti è ancora Nesi a farsi vedere là davanti, sempre di testa, ma la palla va a lato di poco. Dall’altra parte nemmeno Franchi sta a guardare e così, per difendere il risultato, mette dentro Maltinti e Carlesi aumentando la sicurezza difensiva. Mentre i biancoverdi attaccano, il Fognano ne approfitta cercando di colpire con le ripartenze. Al trentesimo minuto arriva il raddoppio: Ciofi riceve palla a centrocampo e con un passaggio filtrante serve Morra. L’attaccante superando i difensori entra nell’area piccola, e freddo batte Boccardi con una conclusione beffarda rasoterra. I giocatori fognanesi adesso sono padroni del proprio destino, gasati dal pubblico e tranquilli per i due gol di scarto, mentre ai giocatori dell’Ugna riappaiono i fantasmi delle finali perse contro il Dore. Con le ultime forze psicofisiche rimaste i biancoverdi tentano di costruire qualcosa, ma con dieci minuti a disposizione le opportunità sono ridotte. feata sotto la tribunaA 5 minuti dalla fine bomber Ciofi, che non vuole rimanere digiuno, mette la sua firma anche nella finale, ed ancora su calcio di punizione: il risultato è sul 3-0 e l’attaccante fognanese gonfia la rete col suo quinto sigillo personale. Oramai il match non ha più nulla da dire, ed al triplice fischio è un tripudio di colori gialloblu, in campo e sugli spalti. Oltre al trofeo, il Fognano riceve altre premiazioni e così i motivi per festeggiare si moltiplicano: applausi e grida di gioia riempiono il campo sportivo, che ora è invaso da sentimenti contrapposti.
La tristezza nei sostenitori ugnotti e nella dirigenza, che come ogni anno ha seguito instancabilmente la propria squadra, non si può nascondere, ma i complimenti ai giocatori non possono mancare: l’Ugna è infatti l’unica squadra ad essere perlomeno andata vicina ad interrompere, negli ultimi anni, il dominio di Dore e Fognano.

 

FINALE IN TV:  Martedì 5 agosto, alle ore 21, su Telergione canale 86 ampia sintesi della gara. Per chi volesse il Cd della gara rivolgersi a Fabrizio Giannoni tel. 3462271705

CRONACA
8′ occasione per l’Ugna! Caioni fa sponda di testa, Signorini svetta ma la sua incornata va a lato
30′ Lunghi ci prova dalla distanza con un tiro potente ma la palla non scende abbastanza
36′ ci prova il Fognano: calcio di punizione sul secondo palo, Mirco Nanni di testa in tuffo non centra la porta da posizione molto defilata
Fine primo tempo: Ugna-Fognano 0-0
Inizia il secondo tempo
1’st occasione per l’Ugna. Cross sul secondo palo su cui svetta Simone Nesi, ma il colpo di testa è debole e Pagliai respinge
8’st GOL FOGNANO!! Gran gol di Ferri! Calcio di punizione dal limite dell’area che sorvola la barriera battendo un immobile Boccardi
18’st l’Ugna tenta la reazione: sempre Nesi il più pericoloso con un colpo di testa a lato
30’st GOL FOGNANO!! Il Fognano recupera palla a centrocampo, Ciofi serve in profondità Morra che avanza e davanti al portiere insacca in rete
36’st GOL FOGNANO!! Bomber Ciofi segna anche stasera! Calcio di punizione sopra la barriera che coglie impreparato Boccardi
42′ contropiede del fognano che termina con un nulla di fatto
Fine partita: Fognano campione!

MVP
Ferri Marco: il veterano Ferri è sicuramente uno dei protagonisti del trionfo della squadra giallo-blu,apre le marcature con una deliziosa punizione dal limite dell’area che sorprende Boccardi. Difensivamente impeccabile, presente su ogni pallone, sempre concentrato e abile nello sventare le offensive della formazione avversaria.

FORMAZIONI
Ugna: Boccardi 5, Nesi Alessio 6, Pesaresi 5,5, Gori 5,5 (27’st Massagli s.v.), Torracchi 6.5, Caioni 6(30’st Giorgini s.v.), Pini 6(12’st Casucci 5,5), Fattori 5,5 , Nesi Simone 6, Signorini 5,5, Lunghi 6. All.Torracchi
Fognano: Pagliai 6,5 , Torracchi Simone 6, Ferri 7.5, Ferretti 5,5 (22’st Carlesi s.v.), Milazzo Gianluca 6, Torracchi Tommaso 6,5, Nanni Andrea 6,5, Lombardi 6 (10’st Maltinti s.v.), Nanni Mirco 6, Milazzo Gianluca 6, Ciofi Filippo 7 (38’st Pinto s.v.), Morra 7(34’st De Leonardo s.v.). All.Franchi

Arbitro: Piazzini
Assistenti: Taruffi e Trinci di Prato

Commenti disabilitati su Il Fognano è di nuovo campione! Vittoria per 3-0 contro l’Ugna e quinto trofeo in bacheca per loro

Il Fognano raggiunge l’Ugna in finale: il Tobbiana si ferma ancora ad un passo dall’ultima partita

Pubblicato il 25 luglio 2014 by marco

Così come l’anno scorso, il destino ha voluto che a decidere una delle due finaliste fosse una delle più sentite partite del Torneo: il derby tra Fognano e Tobbiana. Ed ancora una volta ad uscire vincitori sono i gialloblu, con un 2-1 che condanna i ragazzi di mister Gentili a fermarsi in semifinale. Si gioca davanti ad una bella cornice di pubblico nonostante l’incertezza del tempo, ed i ritmi in campo sono subito altissimi: le due formazioni giocano a viso aperto e senza timore, i contrasti in mezzo al campo non mancano e così l’unica occasione per riprendere fiato sono i fischi dell’arbitro. Dopo un’insidiosa conclusione di Costa sotto la traversa, è il Fognano a farsi vedere davanti per due volte. Prima Andrea Nanni cerca il gol con un calcio piazzato, poi è il fratello a non sfruttare un contropiede calciando a lato. Queste offensive sono il preludio del gol: alla mezz’ora infatti arriva il vantaggio gialloblu. Morra, approfittando di una sprecisione difensiva, supera un difensore e davanti a Bedin aspetta il momento giusto per insaccare con freddezza il pallone in rete. Il Tobbiana è teso rispetto alle partite “del girone” e per questo fatica a rendersi pericoloso dalle parti di Pagliai. Nell’intervallo allenatori e capitani danno indicazioni alla squadra, caricando i giocatori in vista del decisivo secondo tempo: Costa incita i propri compagni per la rimonta, nei pressi della tifoseria biancoblu, mentre il Fognano davanti alla propria panchina definisce la strategia per mantenere il vantaggio. La seconda frazione parte subito fortissimo e dopo 5 minuti Ciofi ha l’occasione di raddoppiare, il portiere è reattivo e nega la rete al centravanti. Dopo appena due giri di orologio il Tobbiana mette il pallone in rete, per quello che sarebbe stato il pareggio, ma su segnalazione di fuorigioco da parte del guardalinee l’arbitro annulla il gol a Mattia Nesi appena entrato. I biancoblu prendono fiducia costringendo il Fognano a difendersi nella propria metà campo, così mister Franchi inserisce De Leonardo per dare una scossa alla squadra. La pressione offensiva tobbianese dà i suoi frutti, infatti al 26esimo arriva il pareggio: Vannucci, con un magistrale calcio di punizione, trafigge un incolpevole Pagliai immobile sul proprio palo. È 1-1: tutto riaperto. È un punto della partita in cui può succedere di tutto, in quanto gli schemi saltano e l’adrenalina fa da padrona. A 5 minuti dalla fine si registra l’episodio che decide le sorti dell’incontro: un fallo di mano di un difensore tobbianese in area causa il calcio di rigore. Sul dischetto si presenta il bomber gialloblu Ciofi che spiazza Bedin e riporta in vantaggio il Fognano. Dopo la rete subita il Tobbiana si riversa in avanti, ma la retroguardia avversaria è attenta e sventa ogni pericolo. Sul finale viene espulso Mazzanti per un brutto fallo sulla linea laterale che causa la reazione delle due panchine. Dopo qualche minuto di gioco fermo, il match non regala altre emozioni e così al fischio finale i tifosi gialloblu possono esultare: come l’anno scorso, è di nuovo finale. La corsa al primo titolo per il Tobbiana si ferma invece in semifinale, nonostante la bella prima fase che gli aveva fatto guadagnare la seconda posizione.
Appuntamento per la finale, mercoledì 30 Luglio: l’Ugna per tornare vincitrice dopo molti anni, il Fognano per bissare il successo dell’edizione 2013.

CRONACA
8′ tiro insidiosissimo di Costa sotto la traversa, Pagliai devia
10′ punizione potentissima di poco alta di Nanni Andrea
17′ opportunità di contropiede per il Fognano, ma Nanni Mirco spreca con una conclusione sprecisa
31′ GOL FOGNANO!! Gran gol di Morra che dopo aver scartato un difensore entra in area e freddissimo batte Bedin
Fine primo tempo: Tobbiana-Fognano 0-1
Inizio secondo tempo
6’st Fognano vicinissimo al raddoppio con Ciofi, ma stavolta Bedin respinge reattivo
8’st gol annullato per fuorigioco al Tobbiana! Mattia Nesi appena entrato aveva ribadito in rete dopo una deviazione
26’st GOL TOBBIANA!! Bellissimo gol su punizione di Vannucci sopra la barriera, niente da fare per il portiere
34’st GOL FOGNANO!! Raddoppio del Fognano su calcio di rigore fischiato per fallo di mano. Ciofi spiazza il portiere
35’st parapiglia vicino alle panchine. Espulso Mazzanti per un brutto fallo
Fine partita: Tobbiana-Fognano 1-2

MVP
Morra Emanuele: è stato un torneo dei rioni in crescendo per Morra che proprio nella semifinale trova un gol fondamentale scaturito da una pregevole azione personale. Partita di sacrificio nella quale il giovane del Fognano si predispone al pressing recuperando palloni preziosi e garantendo un punto di riferimento alla squadra giallo-blu.

FORMAZIONI
Tobbiana: Bedin 5.5, Mazzanti 5.5, Fedi 5.5, Bucci Valerio 6, Lo Faro Jacopo 6, Betti 5.5(7’st Nesi), Dabizzi 6, Fontanelli 6, Vannucci 6.5, Costa 5.5, Lo Faro Francesco 6(40’st Nenciarini). All.Gentili
Fognano: Pagliai 6, Torracchi Simone 6, Ferri 7, Carlesi 6, Ferretti Francesco 6(17’st De Leonardo), Nanni Andrea6.5, Nanni Mirco 6.5(40’st Latronico), Torracchi Tommaso 6, Lombardi 6.5, Morra7(40’st Benvenuti), Ciofi 6.5. All.Franchi

Arbitro: Iohannes
Assistenti: Biondi e Giorgio di Firenze

Commenti disabilitati su Il Fognano raggiunge l’Ugna in finale: il Tobbiana si ferma ancora ad un passo dall’ultima partita

È l’Ugna la prima finalista! Battuto il Dore per 1-0, terza finale in quattro anni per i biancoverdi

Pubblicato il 24 luglio 2014 by marco

È stata una semifinale molto tesa quella che ha visto incontrarsi Ugna e Dore, due delle formazioni che da diversi anni assicurano la propria presenza nelle fasi finali del Torneo. I biancorossi sono costretti a vedere l’incontro del 30 Luglio dagli spalti, come non succedeva da molto tempo, visto il loro incontrastato dominio messo seriamente in discussione soltanto in queste due ultime edizioni. I biancoverdi sono invece riusciti a vendicare, almeno parzialmente, le due finali perse proprio contro Paesano e la sua squadra, raggiungendo così l’ultima partita del Torneo per la terza volta in quattro anni: il suo avversario sarà Fognano o Tobbiana.
La prima frazione è molto combattuta e avara di emozioni, le due formazioni hanno un gioco molto simile, infatti viene preferito il fraseggio palla a terra rispetto al lancio in profondità, e così le offensive vengono vicendevolmente annullate. Nei primi minuti di gioco l’Ugna appare più spigliata e aggressiva sui portatori di palla, ma con l’avanzare del tempo il Dore prende campo collezionando le uniche vere occasioni per segnare: prima Porcu su calcio piazzato, poi Accardo per due volte. Boccardi e sprecisione negano il gol ai biancorossi. Nel secondo tempo il copione è lo stesso del primo, ma cambiano gli interpreti, infatti sono i ragazzi di mister Torracchi ad essere più intraprendenti e veloci nelle ripartenze. Nel giro di 10 minuti l’Ugna ha due limpide occasioni da gol: Fattori ci va vicinissimo colpendo di testa uno spiovente sul secondo palo, poco più tardi Massagli, servito lateralmente in azione di contropiede, cerca di piazzare il pallone ma Franchi in due tempi sventa il gol. Il Dore cerca di reagire affidando i propri attacchi ad Accardo, il più attivo là davanti, ma al 20esimo arriva il vantaggio ugnotto. Pini si procura un calcio di punizione da una posizione molto invitante per i piedi di Lunghi, ed infatti lo stesso centrocampista batte l’estremo difensore avversario con una bellissima traiettoria sopra la barriera. È 1-0. A questo punto del match Paesano tenta il tutto per tutto, inserendo la punta Nesi al posto di Cipriani, spostando così il baricentro della propria formazione in avanti. I biancorossi sono veloci, ma l’Ugna è solida, e così non è facile arrivare davanti a Boccardi. Al 28esimo si ha la prima risposta al gol subito, con Brio e sempre su calcio piazzato: la palla è di poco alta. Col passare dei minuti la tensione è alle stelle, e sul finale viene espulso Brio per doppia ammonizione. Risulta difficile organizzare azioni in modo lucido e mentre il Dore si riversa in avanti, l’Ugna si difende e cerca di colpire in contropiede per chiudere la partita. A due minuti dalla fine dei tempi regolamentari Porcu mette paura ai sostenitori biancoverdi, con un’azione sulla fascia terminata con la parata del portiere. Sul ribaltamento di fronte Fattori può chiedere il match in contropiede, ma Franchi in uscita evita il gol. Al termine di 6 lunghissimi minuti di recupero, l’arbitro fischia la fine: l’Ugna può finalmente esultare coi propri tifosi.

CRONACA
15′ calcio di punizione insidioso di Porcu, Boccardi mette in angolo
17′ Accardo servito sul filo del fuorigioco, tiro alto da posizione defilata
25′ occasione per il Dore ancora con Accardo: il portiere devia con i piedi
33′ bella conclusione di Casucci che riesce a coordinarsi dalla destra dell’area
Fine primo tempo: 0-0
4’st occasione per l’Ugna: cross alto sul secondo palo, Fattori di testa verso la porta ma con una deviazione del difensore Franchi blocca la palla.
8’st contropiede biancoverde pericolosissimo. Casucci serve Massagli che entra di area da posizione defilata, tiro di prima intenzione ma Franchi si distende e para in due tempi
20’st GOL UGNA!! Grande rete di Lunghi su punizione! Bellissima traiettoria sopra la barriera, niente da fare per Franchi
28’st Brio su punizione scheggia la trasversa
38’st occasione per il Dore! Porcu calcia verso la porta ma Boccardi è attento
39’st Ugna vicina al raddoppio! Signorini dentro per Fattori, il centrocampista tira ma il portiere in uscita salva la propria porta
Dopo 6 minuti di recupero l’arbitro fischia la fine: Ugna-Dore 1-0

MVP

Lunghi Leonardo : il metronomo della squadra bianco-verde, dimostratasi ancora una volta solida e impenetrabile, fatica a imprimere il proprio gioco ma merita comunque la nomina a miglior giocatore grazie a una magistrale punizione sulla quale imprime al pallone una parabola perfetta che beffa un incolpevole Franchi.

Torracchi Davide : passano gli anni ma ancora non si vede il tramonto per lo straordinario difensore di veste bianco-verde, mette in campo tutta la sua esperienza e la sua abilità nel prevedere in anticipo le giocate avversarie rendendone velleitario lo sviluppo.

FORMAZIONI
Ugna: Boccardi 6, Nesi Alessio 6, Pesaresi 6, Torracchi 7, Pini 6.5(30’st Nesi Jacopo), Giorgini 6.5, Fattori 6, Lunghi 7, Massagli 6.5(40’st Colzi), Casucci 6.5 (26’st Ciapetti), Signorini 6.5. All.Torracchi
Dore: Franchi 5.5 , Cipriani 5.5(23’st Nesi), Meoni 6, Cirri 6, Stobbia 6, Brio 5, Cherubini Giulio 6.5, Fioriello 6, Porcu 6, Cherubini Lorenzo 6, Accardo 6.5. All.Paesano

Arbitro: Bonvissuto
Assistenti: Melani e Giaconi

Commenti disabilitati su È l’Ugna la prima finalista! Battuto il Dore per 1-0, terza finale in quattro anni per i biancoverdi

Sarà derby: il Fognano raggiunge il Tobbiana in semifinale. Stazione sconfitta con onore

Pubblicato il 22 luglio 2014 by marco

Con la partita tra Fognano e Stazione si conclude la fase Play-off e così il Torneo entra nel vivo. Stavolta, rispetto alla sfida tra Dore e Bigattiera, a passare il turno è la meglio classificata, infatti sono i gialloblu a vincere il match e a guadagnarsi la semifinale col Tobbiana.
La Stazione deve dire addio ai sogni di gloria, salutando però la manifestazione a testa alta e dimostrando di avere tanti giovani da cui ripartire il prossimo anno.
Il primo tempo non è dei più entusiasmanti, è caratterizzato da una supremazia territoriale del Fognano che però arriva al tiro in modo veramente pericoloso solo due volte con Maltinti di testa e Ciofi. I biancobordò hanno più difficoltà a costruire la manovra, ma la loro pericolosità nelle azioni di contropiede è intatta. Questi 40 minuti sono spesso interrotti dai fischi arbitrali per falli in mezzo al campo, e così tra poche emozioni finisce la prima frazione: tutti i gol si hanno nella ripresa. Questa però non è una novità, infatti in questo Torneo, più equilibrato di altri anni, le squadre hanno faticato ad uscire fuori e spesso le migliori occasioni della partita si sono avute nel secondo tempo.
Dopo 10 minuti arriva il vantaggio del Fognano con Ciofi, con un tiro di prima intenzione che prende in contro tempo il portiere. Nemmeno il tempo di riorganizzarsi e la Stazione subisce la seconda rete: dopo un giro di orologio infatti è ancora Ciofi a insaccare la palla in rete, dopo aver infilato la difesa avversaria con una grande accelerazione ed aver battuto Menichini con freddezza. Sul 2-0 il match è pressoché in ghiaccio per i gialloblu, infatti il contraccolpo psicologico per il ragazzi di mister Minghetti è comprensibile: il Fognano sfiora la terza rete. Eppure la Stazione non smette di lottare, corre su ogni pallone, pressa alto e si affaccia nell’area di rigore avversaria con decisione. Al 35esimo i biancobordò accorciano la distanze con Mazzetti, lesto a ribadire in rete a pochi passi dalla porta dopo un batti e ribatti davanti al portiere. La partita, che sembrava chiusa, si rianima clamorosamente, e la Stazione si riversa in avanti con tutte le forze a disposizione. Prima del fischio finale, il Fognano non riesce a sfruttare lo sbilanciamento offensivo degli avversari e così sciupa due occasioni del 3-1, mentre per la Stazione non c’è più nulla da fare: il pareggio non arriva. Finita la partita entrambe le squadre si prendono gli applausi dei loro sostenitori: i ragazzi di mister Minighetti per aver lottato fino alla fine, il Fognano per aver conquistato ancora una volta la semifinale. Dopo la vittoria dello scorso anno, i gialloblu vogliono dire la loro anche in questo Torneo: il prossimo avversario è il Tobbiana.

CRONACA
18′ su calcio d’angolo Maltinti sotto porta di testa non centra la porta
39′ azione insistita di Ciofi al limite dell’area, si crea lo spazio per il tiro ma il portiere respinge
Fine primo tempo 0-0
10’st GOL FOGNANO!! Bel gol di Ciofi! Palla in mezzo, Ciofi di prima intenzione prende in contro tempo il portiere
11’st GOL FOGNANO!! Raddopio dopo un minuto, ancora Ciofi! Con una grande accelerazione infila la difesa avversaria e insacca davanti a Menichini
20’st sfiorato il terzo gol dal Fognano! Morra in contropiede fa la barba al palo
35’st GOL STAZIONE!! Cross in mezzo, batti e ribatti nell’area piccola e Mazzetti ribadisce in rete da pochi passi
37′ triangolo nell’area, Pinto conclude verso la porta e il portiere para in due tempi
40′ Ciofi sfiora il 3-1! Palla che sfiora il palo dopo un contropiede
Fine partita: Fognano-Stazione 2-1

MVP: Ciofi Filippo : Il giovane giocatore del Fognano con movimenti rapidi e dribling dinamici riesce a mettere difficoltà la retroguardia della Stazione che in un in un fugace lasso di tempo viene annichilita da una doppietta dello stesso. Ciofi si catapulta così al primo posto della classifica marcatori e trascina il Fognano in semifinale.

Fognano: Pagliai 6, Torracchi 6.5, Ferrari 6.5, Ferri 6, Nanni Andrea 6, Lombardi 6, Nanni Mirco 6(19’st Pinto), Milazzo Gianluca 6, Maltinti 6(16’st Torracchi), Morra 6.5 (26’st Benvenuti), Ciofi Filippo 7.5 . All.Franchi
Stazione: Menichini 5.5, Fregi 5.5(13’st Baldi), Melis Mauro 6, Di Girolamo 6, Ciolini 6, Crabu Pierluigi 5.5(1’st Spanò 5.5), Zingarello Gabriele 6.5, Proto 6 (19’st Mazzetti 6.5), Meoni 5.5 (1’st Crabu 5.5), Russo 6.5, Baldi Alessandro 5.5. All. Minighetti

Arbitro: Trinci
Assistenti: Stefanacci e Chiacchio

Commenti disabilitati su Sarà derby: il Fognano raggiunge il Tobbiana in semifinale. Stazione sconfitta con onore

Quando conta il Dore risponde presente: la Biga è battuta per 1-0

Pubblicato il 21 luglio 2014 by marco

La Bigattiera aveva due risultati su tre a disposizione per conquistare la semifinale direttamente, visto il miglior piazzamento, ma i biancorossi del Dore, scesi in campo molto determinati, hanno saputo mettere in difficoltà la difesa di mister Saltini fino alla rete decisiva ad inizio secondo tempo.
Le due squadre hanno avuto una storia quasi opposta in questo Torneo: la Bigattiera è partita forte, come lo scorso anno, con 6 punti in due partite, ma successivamente assenze e prestazioni non incisive hanno frenato la corsa alle prime posizioni. Dall’altra parte, il Dore è stato in fondo alla classifica prima degli ultimi due incontri della prima fase, nei quali ha saputo reagire e trovare la giusta quadratura in mezzo al campo grazie all’esperienza di mister Paesano.
In questo match di playoff, la prima frazione è stata la più equilibrata tra le due, infatti se i biancorossi cercavano il gol, la Biagattiera cercava di colpire con le ripartenze affacciandosi in avanti. Le conclusioni verso la porta sono veramente poche: il primo tiro è di Nencini, poi Accardo ha per due volte l’occasione di segnare ma i tiri sono fuori dallo specchio.
Il secondo tempo parte nel migliore dei modi per i biancorossi, infatti appena dopo due minuti dal rientro in campo, il giovane Fioriello porta in vantaggio i propri compagni con un colpo di testa sotto porta. È 1-0. La Bigattiera non ci sta e poco più di 10 minuti dopo colpisce la traversa con Grassini, con un colpo di testa sul secondo palo. I biancorossi riescono a gestire le offensive avversarie, poco precise e prevedibili, fino a quando a metà seconda frazione un episodio condiziona gli ultimi 20 minuti di gioco: in contropiede, il Dore costringe la difesa giallonera ad imprevisto ripiegamento nel quale Lami colpisce il pallone di mano. Doppia ammonizione e Bigattiera in 10 uomini. Saltini, con una panchina già cortissima e sotto di una rete, cerca di caricare i suoi ragazzi, infatti basterebbe il pareggio. Di fronte c’è però il Dore, molto organizzato in mezzo al campo e preciso in difesa e attacco: la solita solidità biancorossa che viene fuori nei momenti che contano. Sul finale Accardo va vicino al raddoppio, mentre la Bigattiera va vicina al pareggio con Riccio, che sfrutta un colpo di testa di Giovannini ma che trova di fronte un attento Franchi.
Al triplice fischio ad esultare sono i tifosi doriani, 1-0 e semifinale conquistata contro l’Ugna, mentre per la Bigattiera l’avventura ai Rioni 2014 finisce qui.

CRONACA
7′ gran tiro di Nencini alto di poco
11′ Accardo ha spazio al limite dell’area ma calcia fuori
31′ ancora Accardo! Opportunità per segnare tutto solo, ma manca la precisione
Fine primo tempo 0-0
2’st GOL DORE!! Su azione di calcio d’angolo, in mischia Fioriello la insacca di testa
13’st occasione Biga! Traversa di testa di Grassini sul secondo palo
21’st espulso Lami per doppia ammonizione: fallo di mano
22’st Fioriello manca il colpo di testa sottoporta dopo la ribattuta del portiere
28’st palla del raddoppio per Accardo, è attento Vannucci e respinge
31’st occasione Bigattiera! Giovannini di testa prolunga per Riccio: Franchi respinge
40’st ultima occasione per la Biga con un tiro da fuori
Fine partita: Bigattiera-Dore 0-1

MVP : Stefano Fioriello : traghetta la propria squadra in semifinale con un di quei gol dove conta la velocità di esecuzione e la prontezza di riflessi. Partita impeccabile, scegli sempre egregiamente il tempo dell’intervento rubando palle agli avversari e rendendo frammentaria e improduttiva la manovra offensiva giallo-nera.

 

FORMAZIONI
Bigattiera: Vannucci 6, Giannini 6, Lami 5, Lucchesi 5.5, Rossi 5.5, Romagnoli 6, Innocenti 6.5, Nencini 5.5(7’st Giovannini), Grassini 6, Ferri 6(25’st Monfardini), Riccio 5.5 . All.Saltini
Dore: Franchi 6, Cipriani 6, Cirri 6, Maccari 6, Stobbia 6.5, Brio 6.5 , Cherubini Giulio 6, Fioriello 7, Porcu 6.5, Cherubini Lorenzo 6(14’st Meoni Andrea), Accardo 6. All.Paesano

Arbitro: Semeraro
Assistenti: Cei e Cocchini

Commenti disabilitati su Quando conta il Dore risponde presente: la Biga è battuta per 1-0

RIONI : I VERDETTI SU PLAY-OFF E SEMIFINALI

Pubblicato il 19 luglio 2014 by Oggi

Ugna e Tobbiana, rispettivamente prima e seconda classificata, vanno in semifinale direttamente, il Fognano è terzo e disputerà il play-off contro la Stazione (martedì 22 Luglio), la Bigattiera, quarta, si giocherà l’accesso in semifinale con il Dore (lunedì 21 Luglio). L’Ugna giocherà in semifinale giovedì  24 luglio contro la vincente di Bigattiera-Dore mentre il Tobbiana affronterà nella seconda semifinale di venerdì 25 luglio la vincente di Fognano-Stazione. La Smilea è eliminata.

CLASSIFICA FINALE DEL GIRONE ELIMINATORIO

TUTTI I RISULTATI DEL GIRONE

Commenti disabilitati su RIONI : I VERDETTI SU PLAY-OFF E SEMIFINALI

Il Tobbiana conquista la semifinale ai calci di rigore contro una mai doma Smilea

Pubblicato il 18 luglio 2014 by marco

Partita forse più impegnativa del previsto per il Tobbiana contro il fanalino di coda della Smilea, che non solo ha imbrigliato il gioco veloce e tambureggiante dei biancoblù, ma è andata anche vicina alla vittoria nel finale del match. Sono i calci di rigore a determinare la classifica finale della prima fase del Torneo: Tobbiana in seconda posizione e direttamente in semifinale, Smilea ultima e fuori dai giochi.
Il primo tempo, nonostante si sia concluso col punteggio di 0-0, è caratterizzato soprattutto nei primi venti minuti da tante occasioni per il Tobbiana: Costa, Lo Faro e Nesi non riescono a mettere il pallone in rete. Dall’altra parte la Smilea risponde con solidità, ma senza rendersi pericolosa nell’area di rigore.
La seconda frazione inizia nel migliore dei modi per i tobbianesi, col gol al secondo minuto di Lo Faro che spiazza Leporatti. Mister Gentili carica i suoi giocatori, e Vannucci va vicino al raddoppio con un tiro troppo debole. A questo punto della partita la Smilea ha uno scatto d’orgoglio e riversandosi in avanti trova il pareggio: sfruttando un mezzo errore difensivo, Pallara supera Bedin con un pallonetto per l’1-1. Il Tobbiana subisce psicologicamente la rete, e la Smilea ne approfitta andando ripetutamente vicina al gol, ma l’episodio che potrebbe compromettere il tentativo di ribaltare il risultato è l’espulsione di Ciappei, autore, secondo l’arbitro, di un fallo da ultimo uomo sulla linea laterale. L’inferiorità numerica penalizza i ragazzi di Vannucci sul piano fisico, ma non su quello morale: le proteste biancocelesti, invece di favorire il Tobbiana, caricano ancor di più la Smilea, che nel primo minuto di recupero colpisce una clamorosa traversa con Calandra a portiere battuto. L’ultima occasione è targata Tobbiana, infatti con Betti va vicina al 2-1 sfruttando lo sbilanciamento offensivo degli smileotti. Al fischio finale il risultato è di 1-1, ed ai tiri dal dischetto viene premiato il rione biancoblu, che nonostante questa sua ultima non brillante uscita si guadagna la seconda posizione, meritata per quanto dimostrato nelle partite precedenti. In situazione opposta è la Smilea, a 0 punti fino a questo match, nel quale però ha dimostrato che per i valori del collettivo avrebbe potuto fare di più.

CRONACA
8′ Costa in contropiede supera la difesa ma Leporatti in uscita respinge il pallone
13′ occasione mancata dal Tobbiana! Lo Faro sfrutta una disattenzione difensiva e davanti al portiere spara alto
22′ Vannucci ci prova su punizione, il pallone supera la barriera e non centra la porta di poco
28′ altra opportunità per il Tobbiana con Mattia Nesi, che su un cross in mezzo di prima intenzione tira fuori misura
Fine primo tempo 0-0
2’st GOL TOBBIANA!! Lo Faro da centro area spiazza il portiere e mette dentro
16′ Vannucci cerca il raddoppio portandosi la palla sul mancino, ma il tiro è debole
21′ GOL SMILEA!! Gran gol di Pallara che sfrutta un errore difensivo tobbianese: pallonetto che scavalca il portiere
26′ occasionissima Smilea!! Ancora Pallara scatta in contropiede, tiro potente e miracolo di Bedin
28′ espulso Ciappei per un intervento sulla linea laterale, interpretato come fallo da ultimo uomo
37′ opportunità per la Smilea! Bruni dal limite dell’area impegna seriamente Bedin alla respinta
41′ Smilea vicina al gol!! Traversa incredibile di Calandra con portiere immobile
43′ occasione Tobbiana! Betti da posizione defilata calcia in porta: Leporatti salva il risultato
Fine partita: 1-1
Si va ai calci di rigore: il Tobbiana deve vincere per guadagnarsi la semifinale
Pallara: gol
Vannucci: parata
Calandra: gol
Lo Faro: gol
Venturi: traversa
Bucci Valerio: gol
Palmigiano: fuori
Rossi: gol
Votino: gol
Costa: gol
Vittoria Tobbiana per 4-3, compresi i regolamentari il risultato è di 5-4

FORMAZIONI
Tobbiana: Bedin 6, Fedi 6(40′ Sostegni), Bucci Fabio 6 (24’st Rossi), Fontanelli 6.5, Bucci Valerio5.5, Lo Faro Jacopo 5.5, Dabizzi 6(12’st Betti), Lo Faro Francesco 7, Nesi Mattia 6.5(40′ Matera), Vannucci 7, Costa. All.Gentili

Smilea: Leporatti 6.5, Votino 6, Ciappei 5, Palmigiano 5.5, Cecchi 6(36’st Risaliti), Venturi 5.5, Bruni Alberto 6.5(38’st Nincheri), Talini 6(3’st Bertini 5.5), Lunghi 6.5, Giaconi 6(18’st Calandra), Pallara 6.5. All.Vannucci

Commenti disabilitati su Il Tobbiana conquista la semifinale ai calci di rigore contro una mai doma Smilea

L’Ugna batte anche la Biga e da capolista vola in semifinale

Pubblicato il 17 luglio 2014 by marco

I biancoverdi non si fermano più, e nella penultima partita in programma (stasera si recupera Smilea-Tobbiana) sconfigge la Biga raggiungendo quota 11 punti e conquistando la semifinale direttamente. Dall’altra parte, i ragazzi di mister Saltini falliscono il colpaccio, avendo potuto scavalcare i rivali con una vittoria, ma sicuri da tempo dei playoff per il bell’inizio di Torneo, adesso potranno concentrarsi sulla sfida contro il Dore: le due squadre infatti risultano matematicamente accoppiate. Il match, come del resto tutte le partite finora disputate, è stato lottato da entrambe le formazioni, desiderose di fare risultato. Nemmeno il tempo di battere il calcio di inizio che l’Ugna colpisce con Radoja, bravo a farsi trovare pronto e freddo davanti al portiere. Il vantaggio biancoverde scombina le carte in tavola e per la Bigattiera si fa subito in salita, dovendo già far fronte a diverse assenze, tra indisponibili, squalifiche ed infortuni. Nel giro di venti minuti, prima Riccio e poi Giomi si fanno pericolosi nei pressi dell’area di rigore, ma l’occasione più ghiotta si ha al 30esimo quando un’azione insistita di Romagnoli si conclude con una bella parata di Boccardi. Nonostante queste occasioni, l’Ugna è più precisa e propositiva in mezzo al campo: al 38esimo sfiora il raddoppio con due tiri nella stessa azione, dopo di che riesce a gestire gli ultimi minuti fino alla fine del primo tempo. Dopo la pausa, una serie di occasioni da rete vivacizzano il gioco, infatti nei primi 20 minuti i due rioni vanno vicini al gol alternandosi, con Casucci e Romagnoli. La più nitida occasione è al 17esimo quando Lunghi colpisce la traversa dopo la deviazione del portiere: sulla respinta si avventa Massagli che viene atterrato in area prima di calciare, ma l’arbitro lascia correre. La partita si infiamma un po’, e l’Ugna pur giocando maggiormente palla a terra si espone ai tentativi di contropiede della Bigattiera. L’incertezza del risultato dura fino al 35esimo, quando Radoja si conquista un contestato calcio di rigore: dal dischetto il neo entrato Signorini spiazza il portiere. Il match sembra chiuso, nonostante i gialloneri cerchino di buttare il cuore oltre l’ostacolo: all’ultimo minuto di gioco Grassini si procura un calcio da rigore, e dagli 11 metri lo stesso capitano insacca in rete. Questo è il primo gol subito dall’Ugna in tutta la prima fase del Torneo, e dopo pochi istanti, al fischio finale, i ragazzi di mister Torracchi possono esultare per la semifinale conquistata.

CRONACA 2′ GOL UGNA!! Subito vantaggio per i biancoverdi con Radoja! Infilata la difesa e diagonale in rete 4′ la Bigattiera risponde con Riccio: Boccardi è attento 24′ Giomi scatta in mezzo ai difensori, si avvicina alla porta ma il suo mancino è fuori misura 30′ occasione Biga! Romagnoli palla al piede entra in area di rigore, si porta il pallone sul destro e calcia: Boccardi salva in corner 38′ doppia opportunità per l’Ugna! Una deviazione sotto porta costringe Vannucci al colpo di reni, sulla ribattuta si avventa Caioni ma il portiere respinge Fine primo tempo: Bigattiera-Ugna 0-1 4’st Lunghi dalla distanza su punizione, portiere attento 7’st Casucci tenta la magia con un tiro di prima intenzione: esterno della rete 10’st occasione per i gialloneri con Romagnoli: conclusione che manca lo specchio di poco 17′ azione pericolosissima dell’Ugna! Lunghi calcia potentemente verso la porta, dopo la deviazione del portiere la palla va sulla traversa: si avventa Massagli, che sul punto di calciare subisce un intervento assai dubbio del difensore. L’arbitro lascia correre 34’st rigore assegnato all’Ugna! Radoja cade a terra sull’intervento del difensore: proteste giallonere 35’st GOL UGNA! Signorini appena entrato realizza il penalty 40’st altro rigore! Stavolta per la Bigattiera! 40’st GOL BIGATTIERA! 1-2 di Grassini Fine partita: Bigattiera-Ugna 1-2

MVP: Davide Torracchi – Se l’Ugna ha la migliore difesa del torneo (un solo gol al passivo) gran parte del merito è suo. È il direttore d’orchestra del reparto arretrato: composto, autorevole, puntuale negli anticipi enelle chiusure, dispensa consigli e direttive nonsolo ai compagni di reparto ma Anche ai centrocampisti. Una sicurezza per tutti.

FORMAZIONI Bigattiera: Vannucci, Giannini, Pettazzoni, Lami(17’st Ponzecchi), Nencini(20′ Monfardini), Grassini, Rossi, Romagnoli, Ferri, Giomi(13’st Giovannini), Riccio. All.Saltini Ugna: Boccardi(1’st Salsano), Nesi Alessio, Gori, Torracchi, Pesaresi, Caioni, Lunghi(34’st Signorini), Radoja, Nesi Simone, Massagli(18’st Nesi Jacopo), Casucci(39′ Colzi). All.Torracchi Arbitro: Melani Assistenti: Sampaolo e Chiacchio

Commenti disabilitati su L’Ugna batte anche la Biga e da capolista vola in semifinale

Cosa succede in caso di parità di punti tra due o più squadre

Pubblicato il 17 luglio 2014 by Oggi

Ecco i criteri per la classifica del torneo dei rioni di Montale.

Per determinare la classifica finale del Girone Eliminatorio si terrà conto dei seguenti criteri:
1) PUNTEGGIO FINALE
2) SCONTRO DIRETTO (nel caso ci sia stato rigori eventuali compresi)
3) SORTEGGIO
A compimento del punto 2 (SCONTRO DIRETTO) sirende noto che, nel caso in cui più di 2 squadre, alla termine del girone eliminatorio, risultino classificate con lo stesso punteggio finale, si terrà conto nel caso che tutte le stesse si siano incontrate tra loro, del punteggio finale determinato dalla CLASSIFICA AVULSA.

Commenti disabilitati su Cosa succede in caso di parità di punti tra due o più squadre

Advertise Here
Advertise Here

ADS