Per categoria | Cronaca

Imu: scontro sulle aliquote

Pubblicato il 12 luglio 2012 by Oggi

5,60 per mille sulla prima casa e  10,60 sugli altri immobili sono le aliquote Imu decise dalla giunta comunale ( Tutte le aliquote nella delibera di giunta). Montale è secondo in Toscana per la pesantezza delle aliquote dopo Campiglia Marittima in provincia di Livorno. Sono previste molte agevolazioni per diverse categorie di famiglie e di imprese ma ciò non è bastato a evitare che infuriasse la polemica tra la maggioranza di centodestra e i gruppi di opposizione di Progetto Comune e Centrosinistra. L’assessore al bilancio Gianna Risaliti spiega le aliquote Imu sostenendo che la giunta ha scelto di non aumentare l’addizionale Irpef come avrebbe potuto (e come aveva fatto a suo tempo la maggioranza di centrosinistra) in quanto «L’addizionale Ipref avrebbe colpito indiscriminatamente tutti». L’argomento non convice le minoranze che fanno notare di aver collaborato a definire le agevolazioni nella commissione consiliare ma di considerare sproporzionate le aliquote, specialmente quelle sulla prima casa per la quale le opposizioni avevano proposto di mantenere l’aliquota minima del 4 per mille. Il capogruppo Sandro Nincheri ha anche compiuto un’indagine su una novantina di comuni toscani osservando come quelle di Montale abbiano il primato per pesantezza (Raffronto Imu tra Montale e altri comuni toscani).

Ecco la tabella con tute le aliquote:

TIPOLOGIA

ALIQUOTA

1) Abitazioni principali e relative pertinenze 

 

5,60 per mille

2) fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttricealla vendita, fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati, e comunque per un periodo non superiore a tre anni dall’ultimazione dei lavori.

 

3,80 per mille

3) gli immobili concessi in locazione, con contratto concordato.

6,80 per mille

4) gli immobili concessi in locazione, con contrattoregistrato, ad un soggetto che la utilizzi a titolo di

abitazione principale.

9,60 per mille

5) gli immobili concessi in comodato (od uso) gratuito a parenti in linea retta fino al primo grado, cioè figli o genitori, purchè destinati ad abitazione principale.

6,8 per mille

6) gli immobili concessi in comodato (od uso) gratuito a parenti in linea collaterale fino al secondo grado, cioè anche a fratelli, purché destinato a loro abitazione principale

9,80

7) Equiparata ad abitazione principale l’unità immobiliare posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto da anziani o disabili ricoverati in istituto di ricovero o strutture sanitarie in modo permanenti, a condizione che la casa non sia affittata.

5,60 per mille

8) Si considerano abitazioni principali, con conseguenteapplicazione dell’aliquota ridotta e della detrazione

previste per tale tipologia di immobili, quelle possedute a

titolo di proprietà o di usufrutto in Italia dai cittadini

italiani non residenti nel territorio dello Stato, a

condizione che non risultino locate.

 

5,60 per mille

9) Negozi e botteghe, cioè fabbricati di categoria C01 dove il soggetto passivo svolge direttamente la propria attività 

9,60 per mille

10) Immobili acquistati e destinati all’insediamento dinuove attività imprenditoriali e professionali per i primi

due anni dall’insediamento

 

4,60 per mille

11) le aree edificabili su cui non si può costruire per effetto nelle nuove norme regionali (in particolare sono aree presenti alla Stazione) 

9,60 per mille

Altri immobili comprese le pertinenze eccedenti

10,6 per mille

DETRAZIONI ELEVATE A 300 EURO PER DUE CASI:

1) Famiglie con presenza di un disabile grave non autosufficiente

2) Giovani con età non superiore ai 35 anni

 

Raffronto Imu tra Montale e altri comuni toscani
Titolo: Raffronto Imu tra Montale e altri comuni toscani (0 click)
Etichetta:
Filename: imu.pdf
Dimensione: 7 KB
Tutte le aliquote nella delibera di giunta
Titolo: Tutte le aliquote nella delibera di giunta (0 click)
Etichetta:
Filename: imu-delibera.pdf
Dimensione: 183 KB

Comments are closed.

Advertise Here
Advertise Here

ADS