Per categoria | Primo Piano, Rioni 2019, Sport

Il Dore raggiunge la Smilea in finale: sconfitta l’Ugna ai calci di rigore

Pubblicato il 30 luglio 2019 by marco

Dopo molti anni dall’ultima volta, la finale del Torneo dei Rioni vedrà affrontarsi Smilea e Dore: i bianco-rossi avranno infatti la possibilità di giocarsi il titolo grazie alla vittoria sull’Ugna ai calci di rigore, al termine di una semifinale tesa ed al cardiopalma. Già dalla prima frazione è evidente l’andamento del match, con entrambe le squadre che non riescono ad essere incisive nonostante un gioco più propositivo della squadra di mister Torracchi che va vicina al gol con una traversa. Nel secondo tempo il Dore prova a costruire qualcosa in più, ma entrambi i portieri non vengono impensieriti ed i tempi supplementari diventano realtà. Solitamente, dopo 80 minuti di gioco e soprattutto con un lungo Torneo alle spalle, i tempi supplementari sono avari di emozioni, ma non è questo il caso. Il Dore passa in vantaggio grazie alla rete di Porcù, su un calcio di punizione da posizione defilata che inganna Boccardi a causa probabilmente di una deviazione sotto porta. Qualche esultanza fuori luogo di troppo non sfugge all’arbitro e Nardi viene espulso: i bianco-rossi dovranno difendere il pareggio in dieci uomini. L’Ugna non ci sta e si riversa in avanti alla ricerca del pareggio, ma il Dore sembra poter resistere, soprattutto dopo il rosso a Calcagno per proteste che ristabilisce la parità numerica. Proprio quando il match sembra concluso, nell’ultima occasione a disposizione Alessio Nesi segna il pareggio che manda in estasi la tribuna bianco-verde, sfruttando una brutta uscita di Pittalà sugli sviluppi di un calcio d’angolo. L’arbitro fischia così il termine: saranno i tiri dagli 11 metri a decidere la semifinale. Dopo una prima serie senza errori, il subentrato Franchi para il rigore a Filippo Santi e Lorenzo Cherubini concretizza il vantaggio che regala la vittoria al Dore ed ai suoi tifosi. Al termine di un gran Torneo disputato l’Ugna esce tra gli applausi, mentre i ragazzi di mister Brio possono esultare per aver raggiunto la finale con una grande “remuntada” iniziata dal quarto posto della prima fase. Appuntamento a domani, mercoledì 31 luglio per Smilea-Dore.

Migliore in campo: Fabrizio Porcù, capitano del Dore. Partita generosa e concreta quella del giocatore bianco-rosso, che oltre a guidare la propria squadra segna la rete del vantaggio e non sbaglia dagli undici metri.

Comments are closed.

Advertise Here
Advertise Here

ADS