Archivio | Calcio: Seconda Categoria Girone D

Si interrompe con l’Aglianese il cammino del Montale

Pubblicato il 29 aprile 2013 by marco

Si arresta purtroppo alla finale play-off del girone la scalata verso la promozione del Montale. Alla fine di una partita altalenante tra le due forze in campo, a prevalere sugli avversari è infatti l’Aglianese, che vince 2-0 e si assicura il passaggio al turno successivo. Contrariamente alle previsioni non piove, ed in cielo si alternano sole e nuvole: davanti ad una bella cornice di pubblico si appresta ad iniziare il match. Appena prima della partita mister Trupia è costretto a cambiare a sorpresa la formazione: bomber Ascalese, capocannoniere di squadra e campionato, si deve accomodare in panchina per un risentimento muscolare. Al suo posto c’è Bruni. La squadra montalese parte subito spigliata e già dopo appena 5 minuti crea un’importante occasione da gol con Berti che, entrato lateralmente in area dopo una percussione sulla fascia, mette in mezzo una ghiottissima palla: davanti alla porta però la difesa nero-verde riesce a mettere in calcio d’angolo. Al decimo si fa vedere in avanti anche l’Aglianese con un tiro dalla distanza alto di poco. Il Montale è molto propositivo sulle fasce, grazie alla spinta di Berti, ma in mezzo nessuno si fa trovare pronto per i cross. Poco prima della mezzora la squadra di Gorgeri si fa pericolosa due volte: entrambe le volte Piroddi è attento, prima su un tiro di Giusti insidioso ma piuttosto centrale, poi sugli sviluppi del calcio d’angolo. Al 35esimo si segnala l’ammonizione di Alessandro Baldi per un fallo da dietro su un difensore avversario: fatto che si rivelerà decisivo per l’incontro. Gli ultimi 15 minuti, dopo un’iniziale supremazia degli “ospiti” (il campo neutro è il Barontini di Agliana), sono occupati da un sostanziale equilibrio durante il quale entrambe le formazioni cercano di colpire con veloci ma sprecise ripartenze. La seconda frazione parte nel peggiore dei modi per il Montale: Alessandro Baldi, già sanzionato dall’arbitro, viene espulso per doppia ammonizione dopo aver commesso fallo nella propria area. E’ rigore. Sul dischetto si presenta Giusti, che spiazza il portiere e mette in rete il gol dell’1-0. A questo punto per i bianco-celesti si fa molto dura, infatti in inferiorità numerica devono riuscire almeno a pareggiare, in quanto per il miglior posizionamento in classifica hanno a disposizione due risultati su tre. L’Aglianese, in vantaggio, cerca di gestire la partita e sfruttando il comprensibile nervosismo dei montalesi conquista ad ogni minimo contatto calci di punizione a favore. Al 53esimo mister Trupia decide di mischiare le carte in tavola tentando il tutto per tutto con una triplice sostituzione: Costa per Bruni, Cassarà per Pucciarelli, e Ascalese per Lorenzo Ferri. Il Montale spinto dall’orgoglio pare più reattivo, ma è ancora l’Aglianese a mettere la palla in rete al 58esimo. Il gol però non viene assegnato per la posizione di fuorigioco di un giocatore nero-verde che aveva deviato un cross sotto porta. Nei cinque minuti successivi la formazione in vantaggio sfiora ancora il raddoppio con Fantacci, che prima vede ribattere il proprio tiro sulla linea e successivamente calcia di poco alto sulla traversa. Al 65esimo torna a farsi vedere il Montale con un interessante lancio in profondità per Costa, ma l’estremo difensore è attento in uscita. I montalesi prendono coraggio e provano il tutto per tutto lottando in mezzo al campo, ma la ricerca del gol e l’inferiorità numerica portano inevitabili difficoltà a contenere i contropiedi degli avversari, che per questo si fanno molto pericolosi agendo sulle fasce. Intorno alla mezzora i bianco-celesti ci provano dalla distanza per due volte, ma i tiri non centrano lo specchio della porta. L’Aglianese riesce a gestire l’1-0 sfruttando l’uomo in più, mentre il Montale con le ultime energie rimaste attacca a testa bassa. Poco dopo la segnalazione dei minuti di recupero, al 91esimo si spengono le speranze dei giocatori e dei sostenitori del Montale accorsi al Barontini: Benesperi, partito tutto solo sulla fascia dopo una palla recuperata, entra in area ed a tu per tu con Piroddi insacca in rete il gol del definitivo 2-0. Al fischio finale dell’arbitro i nero-verdi esplodono esultando insieme ai loro calorosi tifosi, mentre per il Montale c’è grosso dispiacere e rammarico. Non solo per l’esito della partita, decisa tutto sommato da episodi, ma anche per il campionato effettuato. Nonostante la squadra partita da zero, più volte i ragazzi di mister Trupia sono sembrati i veri dominatori del girone, sia per i risultati che per il gioco mostrato, tuttavia i troppi punti persi per strada sia per sfortuna che per mancanza di cinismo, non gli hanno beffardamente permesso di classificarsi per primi. Purtroppo il calcio ci insegna questo, che niente è scritto e che può succedere sempre di tutto, però nonostante questo finale di campionato, c’è la convinzione che da questa esperienza nasceranno ancor più grandi motivazioni per il prossimo anno, che salvo sorprese il Montale giocherà ancora in Seconda Categoria.

 

TABELLINO

MONTALE: Piroddi, Berti, Baldi Mattia, Biagini, Ferri Marco, Cecchi, Ferri Lorenzo(53′ Ascalese), Lunghi, Bruni(53′ Costa), Pucciarelli(53′ Cassarà), Baldi Alessandro. All.Trupia. In panchina: Pedaggi, De Cotis, Petrini, Galeotti

AGLIANESE: Cecchi, Spadoni, Gorgeri, Livi, Fabbri, Benesperi, Bartolini, Fantacci, Perna(90′ Malentacchi), Gocaj, Giusti(82′ Piccolo). All.Gorgeri. In panchina: Bini, Bartoletti, Biagioni, Cristiani, Spampani

Arbitro Puccetti di Viareggio, assistenti Raciti e Alfieri di Prato

MARCATORI: Giusti (47′), Benesperi (91′) (Aglianese)

Commenti disabilitati su Si interrompe con l’Aglianese il cammino del Montale

Il derby playoff va al Montale: vittoria con l’Antares e passaggio al turno successivo

Pubblicato il 22 aprile 2013 by marco

Al terzo derby stagionale, ci sono voluti i tempi supplementari per scoprire la finalista del playoff del Girone D. Il Montale, in virtù del miglior posizionamento in classifica, aveva a disposizione 2 risultati su 3 per passare il turno, ovvero vittoria o pareggio; al contrario l’Antares era obbligata a battere gli avversari per poter avanzare. Nonostante le non clamorose occasioni da gol, la partita è rimasta in bilico per tutti i 90 minuti e dopo, ai supplementari, fino al quinto minuto del secondo tempo, quando il solito e quasi scontato Ascalese ha messo al sicuro il “passaggio del turno” del Montale.

Ascalese: 17 gol

Il match non si gioca al Barni, bensì al campo sportivo di Montemurlo, per decisione della società del Montale avente diritto di scegliere dove disputare l’incontro. Le due formazioni già dai primi minuti appaiono un po’ contratte e gran parte della prima frazione è combattuta a centrocampo. L’Antares, che come già detto deve vincere, cerca di rendersi pericolosa con tiri da lontano e calci piazzati, ma questi non centrano il bersaglio e sfiorano soltanto la porta. Mentre i giocatori rossoblu sono più volitivi, i ragazzi di mister Trupia preferiscono “attendere” e congelare il ritmo di gioco per evitare di scoprirsi troppo e favorire gli avversari. Nonostante questo l’azione più pericolosa della prima frazione è del Montale: al 35esimo è Pucci a compiere un bell’intervento sul tentativo di Ascalese di gonfiare la rete. Il secondo tempo si mantiene sulla falsariga del primo, infatti nessuna delle due squadre riesce ad impensierire gli estremi difensori. Dopo i primi venti minuti gli allenatori provano a cambiare qualcosa: Trupia inserisce Costa al posto di Romagnoli, mentre Magazzini sostituisce Lorenzo Meoni con Bertini. Al 70esimo il Montale segna il gol dell’1-0, ma il guardalinee segnala il fuorigioco al momento del passaggio filtrante per l’attaccante e così la rete viene annullata dal direttore di gara. I 90 minuti non bastano per decretare il vincente, infatti in caso di pareggio il regolamento prevede anche i due tempi supplementari, al termine dei quali, se il risultato rimanesse nella parità, si andrebbe a guardare la classifica. Lo 0-0 permane fino al quinto minuto del secondo tempo supplementare: partendo dalla trequarti, Ascalese salta un uomo, e dopo essere rientrato sul sinistro appena dentro l’area di rigore, fa partire un tiro ad incrociare sul secondo palo difficile da prevedere per il portiere. E’ 1-0. Se da un lato il gol tranquillizza definitivamente il Montale permettendogli di esultare anzitempo, dall’altro spegne le speranze dell’Antares che fino alla fine aveva cercato di prevalere sui propri avversari con cuore e grinta senza riuscirci. Il derby, corretto per la maggior parte del tempo e nervoso solo nel finale, si chiude al 120esimo minuto, quando il triplice fischio dell’arbitro sancisce l’avanzamento nei playoff del Montale, che la prossima domenica affronterà l’Aglianese in campo neutro. E’ prevista una vera lotta contro la solida formazione neroverde, anch’essa vittoriosa nel derby contro gli Amici Miei, e non resta che fare il migliore in bocca al lupo all’allenatore Trupia ed ai suoi ragazzi affinché superino questo ostacolo per continuare ad inseguire l’obiettivo Prima Categoria. Una menzione particolare deve però andare anche all’Antares, che invece conclude qui la sua marcia verso la promozione: a tutta la squadra vanno i complimenti per il carattere e lo spirito di gruppo dimostrato durante tutto il campionato, che ha permesso di superare momenti difficili come il cambio allenatore e di posizionarsi comunque al quinto posto a pochi passi dai meglio classificati.

 

TABELLINO

MONTALE: Piroddi, Berti, Baldi Mattia, Biagini, Ferri, Cecchi, Romagnoli (Costa 68′), Lunghi, Ascalese, Pucciarelli (Petrini 116′), Baldi Alessandro (Bruni 118′). All.Trupia. In panchina: Pedaggi, De Cotis, Galeotti, Ferri Lorenzo

ANTARES: Pucci, Giannini, Meoni Lorenzo (Bertini 70′), Nesi, Bruschi, Ferrari, Porcu (Giorgetti 89′), Napolitano, Gigliofiore, Brio, Fusario (Accardo 112′). All.Magazzini. In panchina: Cusumano, Di Ninni, Torracchi, Vannuccini

NOTE: Ha arbitrato la partita il signor Cavallini di Carrara, coadiuvato dagli assistenti Rocchi e Cerioli

MARCATORI: Ascalese (Montale) al 110esimo

Commenti disabilitati su Il derby playoff va al Montale: vittoria con l’Antares e passaggio al turno successivo

Montale conclude al secondo posto: play-off con l’Antares il 21 Aprile

Pubblicato il 15 aprile 2013 by Oggi

Conta poco o nulla la sconfitta del Montale col Prato 2000 (2 a 1) dell’ultima giornata. Anche con una vittoria la squadra di Trupia sarebbe comunque arrivata al secondo posto e certamente sulla gara hanno pesato le notizie che arrivavano dal Barni di Montale dove la capolista San Giusto è andata subito nettamente in vantaggio sull’Antares confermando il primo posto in classifica. I rimpianti del Montale riguardano altre partite, nelle quali ha perso pochi ma preziosissimi punti che potevano portarla in testa alla graduatoria. Ma questa è acqua passata. Ciò che conta è che il campionato si conferma un derby infinito tra le due montalesi che si incontreranno il 21 Aprile. Padrone di casa sarà il Montale, essendo la squadra meglio piazzata in classifica. Ma non è detto che la società del presidente Alfio Signori scelga di giocare proprio al Silvano Barni. Dipenderà molto dalle condizioni del terreno di gioco. Già altre volte quest’anno il Montale è emigrato nelle gare in casa sostenendo che l’impianto montalese, gestito dalla società Antares, offriva un terreno di gioco in condizioni inadeguate.  Insomma il derby è già cominciato, anzi non è mai cessato dalla prima partita della stagione. Nei due scontri della stagione regolare le due squadre sono in parità: il Montale ha vinto il derby di andata e l’Antares quello di ritorno. La terza gara avrà in palio la promozione. O meglio, chi vince giocherà la finale contro la vincente dell’altro play-off del girone che sarà un derby aglianese tra Amici Miei e Aglianese. La squadra che vincerà il play-off del girone giocherà lo spareggio per la promozione con la vincente di un altro girone. Tre partite dentro o fuori, con eventuali supplementari e rigori.

L’ultima annotazione la merita il centravanti del Montale Ascalese che ha concluso il torneo con 30 reti all’attivo, una a partita di media. Una vera macchina da gol. E naturalmente il Montale spera che il bomber guidi la squadra nell’ultimo assalto alla promozione.

Commenti disabilitati su Montale conclude al secondo posto: play-off con l’Antares il 21 Aprile

Antares sconfitta in casa contro la capolista: sarà derby ai playoff

Pubblicato il 14 aprile 2013 by marco

L’Antares conclude il campionato di Seconda Categoria con la sconfitta casalinga per 3-1 maturata contro la capolista San Giusto e così, in virtù del successo dell’Aglianese sulla Pietà, si posiziona al quinto posto in classifica. Ora, la squadra di mister Magazzini, se la dovrà vedere nei playoff contro i rivali del Montale, posizionatosi secondo dietro appunto al San Giusto. Ma torniamo alla partita. La prima frazione è ricca di occasioni da gol: la prima capita sulla testa di Brio, che al quinto minuto non centra la porta di poco. Poco prima della mezzora gli ospiti colpiscono il palo con un tiro da fuori area, ma al 30esimo passano in vantaggio grazie ad uno sfortunato autogol di testa di Giorgetti, che su un cross spizza la palla mettendo fuori causa il proprio portiere. Dopo poco più di 10 minuti è ancora il San Giusto a colpire: l’Antares, sbilanciata in avanti per cercare il pareggio, perde palla, e così in contropiede Formato gonfia la rete in 1 contro 1 col portiere. Nel secondo tempo i ritmi si abbassano, visto anche il primo caldo primaverile che condiziona la resistenza dei giocatori sul terreno di gioco. Al 60esimo arriva il 3-0 del San Giusto con il gol di Cardini, bravo a saltare l’estremo difensore dopo aver ricevuto un lancio a tagliare la difesa di un compagno. L’Antares cerca la reazione ma non riesce a costruire azioni degne di nota o pericoli per la difesa avversaria, fino al 70esimo quando dopo un rimpallo scaturito da un tiro di Fusario, Giannini si trova il pallone all’altezza del dischetto e calcia il pallone battendo il portiere Hollmann. Da questo momento in poi il San Giusto difende bene il vantaggio di due reti e i padroni di casa mantengono il possesso palla senza impensierire troppo la squadra pratese. Al triplice fischio è una festa per mister Diodato ed i suoi ragazzi, mentre per l’Antares le sfide non finiscono qui: la testa è già a domenica prossima, per il derby coi cugini del Montale valevole per la prima sfida playoff.

TABELLLINO

ANTARES: Pucci, Meoni, Di Ninni, Giannini, Vannuccini (Staggini), Ferrari, Giorgetti, Porcu, Gigliofiore (Nesi), Brio, Fusario. All.Magazzini. In panchina: Cusumano, Napolitano, Torracchi, Bruschi, Ciminelli

SAN GIUSTO: Hollmann, Sica, Pagotti, Nanni, Lastraioli, Ermellini, Cardini, Tinti (Esposito), Formato (Liscio), Troia, Stagnozzi (Bellucci). All.Diodato. In panchina: Lulli, Di Sapio, Quaranta, Careccia

MARCATORI: Formato (42′), Cardini (60′) (San Giusto), Giorgetti (autogol)(30′), Giannini (70′) (Antares)

Commenti disabilitati su Antares sconfitta in casa contro la capolista: sarà derby ai playoff

Tags: ,

Montale e Antares: destini intrecciati

Pubblicato il 08 aprile 2013 by Oggi

Ad una giornata dal termine il Montale è a un punto dalla capolsita San Giusto, che domenica prossima nell’ultima gara giocherà in casa dell’Antares. E così i destini delle due squadre montalesi si incroceranno nuovamente, quasi che un abile regista di thriller avesse orchestrato l’intreccio di questo avvincente campionato. E si profila anche la possibilità di un nuovo derby nei play-off nel caso che il Montale arrivi secondo e l’Antares si piazzi al quinto posto nella classifica finale. Intanto, nella penultima di campionato, il Montale ha battuto la Galcianese per 2 a 0 (gol di Galeotti e Ascalese) e l’Antares si è sbarazzata del Vergaio per 4 a 1 (doppietta di Bruschi, completata da Porcu e Gigliofiore). Due parite dominate ma due vittorie che comunque non hanno cambiato la classifica: Montale secondo ad un punto, Antares quarto, tra Amici Miei e Aglianese, altre due formazioni, quelle di Agliana, che hanno onorato al meglio questo campionato. Dopo il primo tempo il Montale era primo in classifica perchè il San Giusto stava perdendo con Amici Miei, ma i pratesi hanno dimostrato più volte in questo torneo di avere nove vite e sono riusciti a pareggiare e poi a vincere con un euro-gol nei minuti finali. Per il Montale un’altra occasione sfumata ed non si può dar torto al direttore sportivo biancoazzurro Fabrizio Soldi che, citando lo scrittore brasiliano Paulo Coehlo, parla di destino deciso da qualche congiunzione astrale. Ora gli occhi sono puntati sull’ultima giornata quanto il Montale andrà a giocare in trasferta col Prato 2000 e l’Aglianese ospiterà la capolista San Giusto diventando così arbitra non solo della propria sorte ma anche di quella del San Giusto, del Montale e, in generale, della classifica finale che deciderà promozione e sfide nei play-off. Ricordiamo infatti il regolamento: la prima in classifica passa in Prima Categoria, dal secondo al quinto posto si disputano i play-off. La seconda in classifica gioca con la quinta, la terza con la quarta: partita secca, in casa della formazione piazzata meglio, con supplementari e rigori. Questo significa che, tra le varie possibilità, c’è anche quella di una vittoria del San Giusto sull’Antares, che, in caso di contemporanea vittoria dell’Aglianese, potrebbe determinare nei play-off un derby tra le due squadre montalesi il giorno 21 aprile 2013. In ogni caso le vincenti della gara di play-off si affronteranno tra loro in una finale del girone che si svolgerà il 28 aprile, sempre in casa della meglio piazzata nella regular season. La squadra che vince affronterà poi in una super-finale la vincente dei play-off del girone C e si guadagnerà con tutta probabilità la promozione in Prima Categoria. Lo scenario potrebbe naturalmente cambiare del tutto se l’Antares facesse lo sgambetto al San Giusto in questo modo spianando la strada alla promozione del Montale, che comunque deve vincere col Prato 2000 nell’ultima partita.

Commenti disabilitati su Montale e Antares: destini intrecciati

Tags:

Montale supera Amici Miei nello scontro diretto

Pubblicato il 25 marzo 2013 by Oggi

Una gara pressochè perfetta, una vittoria importantissima con un rotondo 2 a 0 sulla capolista Amici Miei e ora il Montale è ad una sola lunghezza dall’altra capolista, il San Giusto a due giornate dalla fine. Si apre una settimana decisiva per i biancoazzurri anche perchè domenica prossima c’è lo scontro diretto tra San Giusto e Amici Mieri mentre il Montale è impegnato in casa con la Galcianese. Ma mercoledì c’è un altro appuntamento importante per le sorti del campionato perchè il San Giusto gioca la finale di Coppa Toscana e se vince è già promosso in prima categoria. Dunque i biancoazzurri dovranno necessariamente tifare per la rivale San Giusto, sperando che i pratesi vincano la Coppa e magari calino un po’ di motivazioni negli ultimi 180′ di campionato. Ma quello che conta è che il Montale si presenta allo sprint finale nella forma migliore, come dimostra la prestazione da incorniciare sul campo di Amici Miei: determinazione, gioco, tante palle-gol e soprattutto neanche una pausa durante tutta la partita. Già nella partita precedente coll Casalguidi il Montale aveva evidenziato il piglio giusto e sul sussidiario di Agliana le qualità tecniche si sono unite alla grinta per una delle migliori gare giocate dagli uomini di Trupia quest’anno. I gol decisivi sono stati messi a segno da Lunghi, su punizione dopo 5′ di gioco, e da Ascalese nel finale. In mezzo tantissime altre occasioni da rete e un Pucciarelli su tutti per dinamismo e qualità sia in fase offensiva che nei raddoppi e nei recuperi.  Un commento a parte merita il bomber Ascalese che ha segnato il gol numero 29 su 28 partite in campionato e ieri ha raggiunto il traguardo delle 101 reti in carriera. Ieri Ascalese si è permesso anche il lusso di colpire due pali, che gli hanno impedito di siglare una tripletta. Fondamentale anche l’apporto di Lunghi, che nelle ultime due gare ha messo a segno due reti decisive, prima il rigore con il Casalguidi e ieri la punizione che ha sbloccato il risultato e ha dato un preciso indirizzo alla gara. A vedere il Montale dominare con questa continuità sorgeva qualche rimpianto sulle partite nelle quali i biancoazzurri hanno ceduti dei punti per qualche pausa di troppo, basti pensare al secondo tempo dell’andata contro Amici Miei, quando si fecero rimontare il due a zero della prima frazione. Ma è inutile guardarsi indietro, ora conta vincere le ultime due partite del campionato contro Galcianese e Prato 2000.

Tabellino

MONTALE – Piroddi, De Cotis, Baldi Mattia, Lunghi, Ferri Marco, Cecchi, Costa (82′ Galeotti), Pucciarellli (67′ Romagnoli), Ascalese, Ferri Lorenzo (78′ Petrini), Baldi Alessandro. In panchina: Corrente, Nincheri, Gori, Bruni.

AMICI MIEI – Reali, Corrieri, Spinelli (81′ Autiero), GrassFerri, Galligani, Antonini, Tasselli (67′ Lotti), Tonwe, Pecchioli, Andreucci.

Espulso Tonwe al 72′

 

Commenti disabilitati su Montale supera Amici Miei nello scontro diretto

Brutta e inaspettata battuta d’arresto per l’Antares

Pubblicato il 24 marzo 2013 by marco

Una sconfitta casalinga a sorpresa quella subita dall’Antares contro il Prato Sport. Nonostante i 24 punti di differenza tra le due squadre in classifica, la formazione ospite è apparsa molto più lucida e vogliosa di fare risultato, mentre i giocatori rosso-blu forse appagati dai risultati ottenuti ultimamente non hanno avuto l’approccio giusto alla partita. Il primo tempo si conclude senza grandi occasioni da gol, i due schieramenti lottano sulla linea di metà campo e le incursioni nelle aree di rigore sono poche. La seconda frazione parte subito forte con la rete del Prato Sport al 50eesimo minuto ad opera di Daloiso che di testa su calcio d’angolo batte l’estremo difensore. Dopo poco più di 5 minuti l’Antares trova il pareggio: Gigliofiore mette una buona palla nel mezzo e Porcu dall’area piccola insacca di piatto alle spalle di Zitelli. Nonostante l’1-1 raggiunto il Prato Sport sembra avere una marcia in più, sfiora il gol su punizione, e al 70esimo passa di nuovo in vantaggio grazie alla rete del numero 9 Russo, bravo sotto porta. I cambi effettuati da mister Magazzini non hanno i risultati sperati, infatti pur cercando la reazione l’Antares non è molto incisiva. A chiudere la partita ci pensa Maresia all’82esimo, che piazzando la palla davanti al portiere firma il 3-1 definitivo per il Prato Sport. Match da dimenticare quindi per la squadra montalese, che cercherà il riscatto ed i 3 punti sul campo del Vergaio dopo la sosta pasquale.

 

TABELLINO

ANTARES: Pucci, Giannini(Meoni L.), Ferrari, Nesi, Bruschi, Vannuccini, Staggini(Brio), Napolitano, Gigliofiore, Bertini(Fusario), Porcu. All.Magazzini. In panchina: Cusumano, Di Ninni, Giorgetti, Meoni A

PRATO SPORT: Zitelli, Massai, Vitali, Bertieri, Censale, Daloiso, Maresia, Belli, Russo A(Zotkay), Palmesano, Zekaiy(Ciabatti). All.Ferri. In panchina: Luchi, La Rocca, Tozzini, Lastrucci, Russo G

Commenti disabilitati su Brutta e inaspettata battuta d’arresto per l’Antares

Tags:

Montale: vittoria di rigore

Pubblicato il 18 marzo 2013 by Oggi

Un calcio di rigore trasformato da Lunghi permette al Montale di battere il Casalguidi e di mantenersi ad un punto dalla coppia di testa costituita da San Giusto e Amici Miei. Vittoria non agevole per gli uomini di Trupia, che pure hanno sempre mantenuto il controllo del gioco, anche perchè le misure del campo sportivo Nencini, scelto dalla società biancoazzurra per le pessime condizioni del Barni, non consentono manovre molto ampie sulle fasce laterali. Il Casalguidi è poi una squadra ben organizzata che è stata capace di limitare le fonti del gioco montalese e soprattutto di marcare con sistematici raddoppi il bomber Ascalese, per una volta rimasto una domenica senza segnare. Ma è stato proprio Ascalese ad avere la prima occasione della gara, sul finire del primo tempo, pur non riuscendo a concretizzarla come suo solito. Difficile però rimproverare qualcosa ad un giocatore che ha messo a segno 27 reti in 26 partite. Nel secondo tempo  il Montale ha occupato stabilmente la metà campo degli ospiti, ma non nella fase iniziale non riusciva a concludere a rete in modo pericoloso. Dalla panchina Trupia stava per far entrare Bruni al centro dell’attacco in modo da sfruttare meglio le palle alte e i traversoni quando è arrivato il gol decisivo per un calcio di rigore concesso in seguito ad un fallo di mano in area. Lunghi non ha mancato la ghiotta occasione dal dischetto che vale tre punti pesantissimi per la classifica. Trupia ha rimandato così l’ingresso di Bruni, che è entrato più tardi al posto di Ascalese anche per dare manforte alla difesa sulle palle da fermo. Il Casalguidi infatti ha avuto una reazione volitiva ed  ha cercato di pareggiare ed è arrivato anche qualche volta alla conclusione trovando però sempre pronto il portiere Piroddi.

Formazioni

MONTALE- Piroddi, Berti, Cassarà, Biagini, Ferri Marco, Cecchi, Baldi Mattia, Lunghi, Ascalese (70′ Bruni), Ferri Lorenzo, Baldi Alessandro. In panchina Corrente, De Cotis, Galeotti, Pucciarelli, Romagnoli, Petrini. All. Trupia.

CASALGUIDI- Micucci, Shkurtas, Parlanti, Capecchi, Mattei, Baldi, Cicchaira, Niccolai, Giovannelli, Tasselli. All. Nencini

Arbitro: Marchi di Arezzo.

Marcatore: 59′ Lunghi su rigore

 

Commenti disabilitati su Montale: vittoria di rigore

Tre volte Antares sul campo del Casini: è vittoria

Pubblicato il 18 marzo 2013 by marco

 

Una combattiva Antares, sull’onda del successo contro il Montale, trova un’altra vittoria sul non facile campo del Casini imponendosi per 3-1 sui padroni di casa. Il primo tempo è a fasi alterne ed a regnare è un sostanziale equilibrio, ma in quanto a occasioni il Casini è maggiormente pericoloso. A differenza della prima frazione, i secondi 45 minuti sono ricchi di azioni da rete, infatti appena al 50esimo l’Antares va in vantaggio grazie ad un tiro-cross molto insidioso di Napolitano. I ragazzi di Magazzini acquistano fiducia dall’1-0 e così intorno al 65esimo arriva il radoppio: a segnare è ancora Napolitano, stavolta su calcio di punizione, con un tiro preciso che supera la barriera e che batte Venturini sotto il set. A questo punto i padroni di casa cercano di reagire ed i giocatori rosso-blu, con pochissime riserve disponibili e quindi senza possibili cambiamenti tattici, puntano a difendere il risultato. Dopo circa un quarto d’ora però il Casini accorcia le distanze, al termine di una confusa azione nell’area di rigore: Pucci inizialmente respinge sulla linea un tiro ravvicinato, sul pallone si avventa lo stesso attaccante che con una fortunosa carambola riesce a battere l’estremo difensore per l’1-2. Con ancora dieci minuti da giocare l’Antares avrebbe potuto rischiare qualcosa, ma all’85esimo ci pensa Gigliofiore a mettere la vittoria in cassaforte. Staggini, con una potente progressione a partire da centrocampo, supera in velocità due uomini, entra in area e, aspettando l’uscita del portiere, serve un perfetto assist per l’attaccante rosso-blu a cui non rimane altro che appoggiare il pallone in rete a porta vuota. Il fischio finale quindi sancisce il 3-1 a favore degli ospiti, che così consolidano il quarto posto in classifica a -3 dal Montale ed a +4 sull’Aglianese, entrambi vincitori.

 

TABELLINO

CASINI: Venturini, Vannelli, Chiti, Calvelli, Baldi, Bolognini, Manzoli, Lombardi, Locco, Bossahon, Gai Matteo. All. Seghi. In panchina: Gentili, Gai Niccolo, Bartolini, Darguti, Bellini, Santoro, Gori

ANTARES: Pucci, Giannini, Ferrari, Nesi, Bruschi, Vannuccini, Staggini, Napolitano, Gigliofiore, Brio, Di Ninni. All. Magazzini. In panchina: Cusumano, Sardi, Torracchi, Ciminelli, Meoni Alessio

Commenti (1.929)

Il derby montalese si tinge di rosso-blu: vittoria dell’Antares in rimonta

Pubblicato il 11 marzo 2013 by marco

Il big match dei quartieri alti del girone D di Seconda Categoria tra Montale e Antares si risolve come all’andata nel finale, ma questa volta ad esultare sono i ragazzi di mister Magazzini, che grazie ad un’insperata rimonta portano a casa 3 punti fondamentali per morale e classifica. Nella prima frazione la pesantezza del campo e la tensione dei giocatori, consapevoli dell’importanza di fare risultato, non permettano alla partita di decollare. I ritmi sono abbastanza sostenuti ma i portieri non vengono particolarmente impegnati, infatti il gioco è concentrato e combattuto a centrocampo con un iniziale predominio territoriale del Montale che cerca di rendersi pericoloso con azioni sulle fasce. L’Antares invece cerca di sfruttare le ripartenze lanciando palloni in profondità per i propri attaccanti. Il primo tempo si chiude senza particolari scosse: succede tutto nella ripresa. Il secondo tempo inizia subito nel migliore dei modi per il Montale. Bomber Ascalese, sfruttando un passaggio filtrante, si presenta da solo davanti al portiere avversario: invece di calciare verso la rete, cerca il dribbling e con un tocco in più si allunga la palla, sulla quale si getta senza successo l’estremo difensore Pucci che così atterra l’attaccante nettamente. E’ calcio di rigore, con la decisione del direttore di gara di ammonire l’autore del fallo pur essendo l’ultimo uomo. Sul dischetto si presenta lo stesso Ascalese che al 52esimo porta in vantaggio i suoi. L’Antares cerca la reazione ma gli avversari, galvanizzati dall’1-0, sfiorano nuovamente la rete al 60esimo minuto con l’autore del primo gol: questo volta però Ascalese manca di freddezza e davanti a Pucci cerca un pallonetto che finisce innocuo tra i guantoni del portiere. Dopo meno di 10 minuti il match sembra incanalarsi tutto a favore del Montale, infatti un duro intervento da dietro di Meoni su Pucciarelli lungo la fascia viene punito dall’arbitro col cartellino rosso. Gli animi si scaldano e una mezza mischia coinvolge Brio ed altri giocatori, ma il tutto si conclude abbastanza velocemente. A soli 20 minuti dalla fine chiunque avrebbe scommesso sulla vittoria dei ragazzi di mister Trupia, in vantaggio ed in superiorità numerica, ma è a questo punto che la “Dea Bendata” sorride al cuore dell’Antares. Il 75esimo minuto rappresenta lo spartiacque del match. La formazione rosso-blu, che nel frattempo nonostante l’uomo in meno aveva aumentato la pressione sugli avversari, lancia una palla alta indirizzata a Gigliofiore. Il difensore Berti è in anticipo, ed esegue un retropassaggio di testa al portiere: Pedaggi però, commettendo un errore, non trattiene la palla tra le mani e così Gigliofiore, in agguato in area di rigore, fa suo il pallone ed insacca in rete il gol che vale l’1-1. Il Montale non aveva ancora subito veri e propri tiri in porta nel corso del match, e per questo il pareggio scombussola l’animo dei giocatori . L’Anteres dal canto suo riesce a difendere bene con la grinta di chi vuole fare risultato. All’86esimo uno sbaglio della difesa cambia ancora una volta le sorti del derby. Gigliofiore, appostato fuori dall’area, riceve un involontario assist di testa di Berti, che cercava di spazzare un pallone alto. L’attaccante rosso-blu ha quindi il tempo di stoppare, avanzare e far partire il tiro che si insacca nel set battendo un incolpevole Pedaggi. Il risultato è di 2-1 a favore dell’Antares, e così rimarrà fino al triplice fischio del direttore di gara tra l’ovazione dei sostenitori e la gioia dei giocatori guidati da Magazzini. I sentimenti del post partita sono clamorosamente contrastanti: da una parte il Montale, che  non sembrava dover correre nessun pericolo fino al 70esimo, si mangia le mani per la vittoria sfumata e per l’occasione persa di allungare in classifica confermandosi da sola in vetta; dall’altra l’Antares ha il morale a mille sia per aver vendicato la sconfitta subita all’andata, sia per il consolidato quarto posto a +4 dall’Aglianese. La prossima giornata sarà quindi importante, seppur non decisiva, per capire il futuro di queste due squadre di cui ogni cittadino montalese dovrebbe essere orgoglioso.

TABELLINO

ANTARES: Pucci, Meoni, Fusario, Nesi, Vannuccini, Ferrari, Staggini(Giorgetti), Napolitano, Gigliofiore(Di Ninni), Brio(Sardi), Porcu. All.Magazzini In panchina: Cusumano, Torracchi, Meoni

MONTALE: Pedaggi, De Cotis, Cassarà, Biagini, Berti, Cecchi, Baldi(Ferri Lorenzo), Lunghi, Ascalese, Romagnoli(Galeotti), Pucciarelli(Petrini). All.Trupia In panchina: Corrente, Baldi, Ferri Marco, Di Toro

MARCATORI: Ascalese (52′) (Montale), Gigliofiore (75′)(86′) (Antares)

NOTE: espulso Meoni (Antares) al 68esimo

Commenti disabilitati su Il derby montalese si tinge di rosso-blu: vittoria dell’Antares in rimonta

Advertise Here
Advertise Here

ADS